WordPress.org

News

WordPress 6.4 Release Candidate 2

WordPress 6.4 Release Candidate 2


Traduzione dell’articolo originale di Meher Bala: https://wordpress.org/news/2023/10/wordpress-6-4-release-candidate-2

La seconda release candidate (RC2) di WordPress 6.4 è ora disponibile!

Questa versione è in fase di sviluppo. Ti raccomandiamo di NON installarla, NON eseguirla e NON testarla su siti web di produzione o di progetti importanti. Si consiglia di valutare la RC2 su  server e siti di prova.

Il rilascio di WordPress 6.4 è programmato per il 7 novembre 2023, due settimane da oggi (n.d.T., dalla data dell’articolo originale), se non l’hai ancora provato è ora il momento giusto.

Puoi testare la RC2 di WordPress 6.4 in tre modi:

  1. Plugin: installa e attiva il plugin WordPress Beta Tester in un’installazione di WordPress (seleziona il canale “Bleeding edge” e il flusso “Beta/RC Only”).
  2. Download diretto: scarica la versione RC2 (zip) e installala su un sito WordPress.
  3. Linea di comando: usa il seguente comando  WP-CLI:
    wp core update –version=6.4-RC2

Leggi l’annuncio della RC1 (in italiano) per sapere quali sono i punti salienti e controlla il blog Make WordPress Core dove troverai tutti gli articoli relativi alla versione 6.4. Se stai cercando tutti i dettagli tecnici sulle nuove funzionalità, l’articolo WordPress 6.4 Field Guide fa al caso tuo.

Il rilascio di WordPress 6.4 è gestito da una squadra di persone che accoglie la partecipazione e la collaborazione di coloro che si identificano come genere sottorappresentato nel progetto open source WordPress.

Cosa c’è in WordPress 6.4 RC2?

Grazie a chi ha testato le versioni beta e le RC. Da quando la RC1 è stata rilasciata, il 17 ottobre, sono stati risolti più di 25 issue. Consulta i dettagli tecnici di tutti i problemi risolti di recente utilizzando questi link:

Contribuire alla 6.4

WordPress è un software open source la cui esistenza è resa possibile da una comunità di persone che collaborano e contribuiscono al suo sviluppo. Quanto segue illustra i vari modi in cui puoi contribuire, indipendentemente dalle tue competenze tecniche.

Partecipare ai test

I test sono fondamentali per sviluppare il software e garantirne la qualità. È anche un modo significativo per contribuire, indipendentemente dalla tua esperienza. Consulta questa guida per avere istruzioni dettagliate su come testare le funzioni chiave di WordPress 6.4.

Se riscontri un problema, segnalalo nell’area Alpha/Beta dei forum di supporto o direttamente su WordPress Trac, se te la senti di scrivere una segnalazione di bug riproducibile. Puoi anche verificare se il tuo problema è già in un elenco di bug noti.

Se testare le release ti incuriosisce, segui le iniziative di test di Make Core e raggiungici nell canale #core-test su Making WordPress Slack.

Ricerca delle vulnerabilità

Durante la fase di release candidate di WordPress 6.4, la ricompensa in denaro per la segnalazione di nuove vulnerabilità di sicurezza non rilasciate è raddoppiata. Ti invitiamo a seguire le pratiche di divulgazione responsabile descritte nelle pratiche e nelle politiche di sicurezza del progetto descritte nella pagina di HackerOne e nel white paper sulla sicurezza.

Aggiorna il tuo tema o plugin

Crei temi e plugin? I tuoi prodotti svolgono un ruolo fondamentale nell’estendere le funzionalità e il valore di WordPress per gli utenti di tutto il mondo.

È probabile che tu abbia già testato i tuoi ultimi temi e plugin con le versioni beta di WordPress 6.4. Con la RC2, vorrai aggiornare i tuoi temi e plugin,  completare i test e aggiornare la versione “Testato fino a” nel file readme del tuo plugin alla versione 6.4.

Se riscontri problemi di compatibilità, invia informazioni dettagliate al forum di supporto.

Aiuto per la traduzione di WordPress

Parli una lingua diversa dall’inglese? Español? Français? Português? Русский? 日本? Aiuta a tradurre WordPress in più di 100 lingue.

Un haiku per la RC2

You have been waiting
Download and give it a test
RC2 is here

Nell’articolo originale si ringraziano per la collaborazione alla stesura dell’articolo:meher, rmartinezduque, michelleames, cbringmann

Lascia un commento