Risposte predefinite non moderatori

RISPOSTE PREDEFINITE NON MODERATORI

Risposte pre-compilate

Avere una risposta completa da copiare può essere utile. Devi assicurarti però che la tua risposta sia quella corretta, che hai letto e capito la domanda ed adattato la risposta se necessario, in base alle circostanze.
Leggere velocemente un post, pensare che una risposta pre-compilata funzionerà ed usarla è ciò che dovresti evitare di fare – potrebbe confondere e innervosire la persona che ha il problema se la tua risposta è incompleta o sbagliata.

Capisci anche che il linguaggio usato in una risposta pre-compilata potrebbe confondere l’utente. Controlla il suo post, controlla il logo blog ed usa il tuo giudizio personale su quello che potrebbero non capire e modifica la tua risposta.

Ecco alcune delle risposte usate comunemente:

Non si riesce ad accedere alla Bacheca

Prova a disattivare tutti i plugin (EN) (Non è richiesto l’accesso alla bacheca).
Se in questa maniera risolvi il tuo problema, riattiva individualmente i plugins  ad uno ad uno fino a che trovi la causa.

Se il problema persiste, accedi al tuo server via FTP o SFTP, vai a questa cartella `/wp-content/themes/` dopodichè rinomina la cartella del tema attivo. In questo modo sarà impostato in maniera automatica il tema iniziale (le funzioni nei temi possono interferire tanto quanto un plugin).


Errore relativo a un conflitto con un plugin o tema

Prova a disattivare tutti i plugin. Se questo risolve il problema, riattiva ogni plugin uno alla volta fino a che non trovi quello che causa il problema.
Se invece il problema persiste anche dopo aver disattivato tutti i plugin, prova ad attivare il tema predefinito in modo da poter escludere un problema relativo al tema installato (le funzioni nei temi possono interferire tanto quanto un plugin).


Errore relativo a un file del core mancante o danneggiato

Prova a scaricare WordPress nuovamente e cancella e sostituisci tutto tranne il file `wp-config.php` e la cartella `/wp-content/` con le nuove copie appena scaricate. Questo ripristinerà tutti i file del core senza intaccare il tuo contenuto e le tue impostazioni. Alcuni programmi per il caricamento di file a volte sono poco affidabili quando si tratta di sovrascrivere i file, pertanto non dimenticare di cancellare i file originali prima di sostituirli.


Errori Out of Memory

Se stai vedendo questo errore sia all’improvviso (non hai fatto nessuna operazione specifica che possa aver causato l’errore), sia frequentemente, prova a disattivare tutti i plugin per escludere un problema relativo ad un plugin specifico, e prova a cambiare tema per escludere un problema relativo al tema installato.
Alternativamente, due modi per aumentare la memoria di PHP sono:

  1. Se puoi modificare o sovrascrivere il file `php.ini`, aumenta il limite di memoria. Ad esempio, `memory_limit = 128M`.
  2. Se non puoi modificare o sovrascrivere il file `php.ini`, aggiungi `php_value memory_limit 128M` al file `.htaccess` nella cartella principale in cui è installato WordPress.
  3. Se il problema non si fosse ancora risolto, ti consigliamo di contattare il tuo fornitore di hosting per aumentare temporaneamente la memoria allocata a PHP per il tuo account.

(Negli esempi sopra citati, il limite è impostato a 128MB)


Errore 500: Internal Server Error

Gli errori 500 (Internal Server Error) sono spesso causati da plugin o temi in conflitto tra di loro, quindi se hai accesso al pannello di amministrazione, prova, come prima cosa, a disattivare tutti i plugin.

Se non hai accesso al pannello di amministrazione prova a disattivare manualmente i plugin. (in inglese) (non è richiesto l’accesso alla Bacheca).

Se questo risolve il problema, prova a riattivarli uno ad uno fino a trovare il colpevole.

Se nemmeno questo risolve il problema, prova a reimpostare il tema di default per la tua versione di WordPress (es. TwentyFifteen) per eliminare qualunque  eventuale problema legato ai temi.

Se non hai accesso al pannello di amministrazione, accedi al server via FTP o SFTP, naviga fino alla cartella `/wp-content/themes/` e rinomina la cartella del tema attivo. Questo causerà l’attivazione del tema di default e magari eliminerà il problema relativo al tema.

Un’altra possibile causa è una regola errata nel file `.htaccess`. Per verificarlo accedi al server via FTP o SFTP e rinomina il file `.htaccess`. Se non riesci a trovare il file `.htaccess` assicurati che il tuo client FTP/SFTP sia configurato per mostrare i file invisibili.

Se non sei riuscito a risolvere il problema resettando i plugin, i temi o rinominando il file `.htaccess`, potremmo essere in grado di aiutarti, ma abbiamo bisogno del file di log degli errori poichè gli errori “Internal Server Error” sono di solito descritti in maggior dettaglio in tale file.

Sei hai accesso al file di log degli errori, riproduci l’errore, segnati data e ora e controlla quindi il file di log alla ricerca di errori avvenuti durante quel periodo.

Se non hai accesso al file di log degli errori, chiedi al tuo fornitore di hosting di fornirtelo o di guardare al tuo posto.


Sei stato hackerato?

Stai calmo e segui attentamente questa guida (in inglese). Quando hai finito, potresti voler implementare alcune (se non tutte) delle misure di sicurezza raccomandate.


Limite di upload dei file

La dimensione massima di caricamento è gestita dal server, non da WordPress.
Ecco tre modi per aumentare il limite di caricamento:

  1. Se puoi modificare o sovrascrivere il file di sistema `php.ini`, aumenta la dimensione massima del file e del post. Ad esempio, `upload_max_filesize = 100M ;` e `post_max_size = 100M ;`
  2. Se non puoi modificare o sovrascrivere il file di sistema `php.ini`, aggiungi `php_value upload_max_filesize 100M` e `php_value post_max_size = 100M` al tuo file `.htaccess` contenuto nella cartella principale di WordPress all’interno della tua installazione.
  3. Se nessuno dei due metodi funziona, è tempo di chiedere al tuo fornitore di hosting di aumentare il limite massimo di caricamento dei file e del post sul tuo account. Ricorda che la maggior parte degli hosting decenti permettono queste modifiche, e se il tuo hosting non lo permette, forse è tempo di passare ad un nuovo fornitore di hosting.

(negli esempi qui sopra, il limite è impostato a 100MB)


Tornare ad una versione precedente

A meno che tu non abbia un backup da poter utilizzare per un eventuale ripristino, tornare ad una versione precedente è un processo pericoloso, ed è il motivo per cui è fortemente raccomandato, sia nelle istruzioni per l’aggiornamento che nell’interfaccia di aggiornamento automatico, di fare un backup prima di aggiornare.
Sarebbe meglio risolvere il tuo problema attuale. Potresti descrivere cosa non va?


Blog di WordPress.com

Date le differenze tra la versione gratuita dei blog offerti su wordpress.com e le versioni self-hosted e self-installed di WordPress supportate qui, dovresti chiedere su WordPress.com Support


Richiesta di supporto per Plugin/Tema nel forum di supporto sbagliato

Ti suggerisco di chiedere aiuto sul forum ufficiale – [URL del forum di supporto del plugin/tema] – in questo modo lo sviluppatore e gli altri utenti possono aiutarti.


Richieste di supporto per prodotti a pagamento

Se stai usando un tema o un plugin a pagamento e hai bisogno di aiuto ti suggeriamo di visitare i canali di supporto ufficiali del prodotto.

Al fine di essere una buona guida della comunità di WordPress e incoraggiare innovazione e crescita, crediamo sia importante indirizzare le persone verso i canali ufficiali di supporto.
[link al supporto del prodotto, se facilmente reperibile]

Noi non abbiamo accesso ai prodotti a pagamento, quindi non possiamo sapere perché il tuo tema o plugin non stanno funzionando correttamente, questa è la ragione per cui ti stiamo reindirizzando verso i canali ufficiali del venditore, il quale è l’unico responsabile del funzionamento del proprio prodotto.


Hosting Gratuiti

Di solito qui non consigliamo hosting gratuiti, dato che spesso sono server di bassa qualità che non permettono a WordPress di funzionare correttamente.

Se vuoi un blog gratuito, prova invece WordPress.com.

Se non ti importa di pagare per un hosting, il team di WordPress ha fornito una lista di hosting consigliati


Raccomandazioni sugli Hosting Provider

Per favore, etichetta la discussione come “modlook” così un moderatore può chiuderla.

In conformità con le regole del forum, discussioni come queste vengono chiuse a causa dello SPAM che attraggono.
Il team di WordPress team ha stilato una lista di provider raccomandati. Per maggiori dettagli e altre raccomandazioni, per favore cerca nel forum o su Google (o il tuo motore di ricerca preferito).


Quando vengono richieste informazioni su offerte di lavoro pubblicate nel forum

Per favore, etichetta la discussione come “modlook” così un moderatore può chiuderla.

Per favore, guarda http://jobs.wordpress.net o http://directory.codepoet.com e non accettare nessuna offerta di lavoro pubblicata in questo forum.
Questa discussione sarà chiusa in conformità con le regole del forum.


Quando si raggiungono i limiti del supporto gratuito

A questo punto, abbiamo raggiunto i limiti di ciò che come community possiamo offrirti nel nostro tempo libero (ognuno di noi è un volontario). Ti suggeriamo di dare l’incarico a un professionista in modo da potergli dare l’accesso diretto al tuo sito e risolvere, così, il problema in un modo più efficace di come possiamo fare qui.

Puoi cercare su http://jobs.wordpress.net/ oppure https://jetpack.pro/ e ti suggeriamo di non accettare nessuna consulenza a pagamento pubblicata in questo forum.

Terremo questa discussione aperta, a meno che non si spinga troppo oltre verso la richiesta di una vera e propria consulenza specializzata, nel caso in cui qualcuno della community voglia ancora dare qualche suggerimento gratuito.


Vi chiedono un Accesso Amministratore

Per favore non farlo: stai andando un pò oltre se hai fornito accesso di amministrazione e/o FTP al tuo sito.
Quando si ha accesso di amministrazione/FTP ad un sito, si ha totale libertà di modifica, e si è potenzialmente responsabile di ogni danno che potrebbe essere causato, non solo da te stesso ma anche da chiunque ha accesso al sistema. https://codex.wordpress.org/Forum_Welcome#The_Bad_Stuff
A meno che non siete disposti ad assumervi la responsabilità per l’installazione di tale utente (e non si dovrebbe consentire ciò), allora per favore non chiedete o fornite i dettagli degli accessi amministratore o FTP.

È possibile fornire assistenza attraverso questo forum, per chiedere i dati di log, è possibile offrire raccomandazioni e anche suggerire modifiche. Ma non chiedere l’accesso FTP o da amministratore.


Argomenti riguardanti la licenza GPL

Per favore tagga il topic come “modlook” così che un moderatore possa chiuderlo.

Parlare del fatto che WordPress e i suoi temi e plugin siano GPL o meno non è qualcosa di cui si dovrebbe discutere qui. Di sicuro WordPress è sotto licenza <a href=”https://wordpress.org/about/gpl/”>GPLv2</a>, e tutti i temi e plugin disponibili su WordPress.org devono essere compatibili con la lucensa GPLv2 sotto ogni aspetto (immagini, codici, ecc.), quindi sei libero di modificarli e ridistribuirli. Se il codice non ha licenza compatibile con la GPLv2 (o successiva), per favore non discuterne qui.


Quando arriva una richiesta di supporto Non-GPL

Per favore, etichetta la discussione come “modlook” così un moderatore può chiuderla.

Mi spiace, ma il tema che hai scelto non è stato rilasciato con licenza GPL. I prodotto non GPL non sono i benvenuti nella community di WordPress. Le policy ufficiali di WordPress sanciscono che tutti i plugin e i temi resi pubblici devono aderire a: https://wordpress.org/about/gpl/. Ogni richiesta di aiuto per prodotti non-GPL vengono solitamente ignorate, al fine di supportare la community e la sua crescita libera.


Quando un utente si lamenta perché WordPress non fornisce un servizio di web hosting.

Etichetta la discussione come “modlook” nel caso fosse necessario una verifica da parte di un moderatore.

WordPress.org non ha un servizio di hosting per i siti, però fornisce il software per tutti affinché possano avere il loro sito sul loro host. La <a href=”https://wordpress.org/about/philosophy/”>filosofia</a> di WordPress e la legge permettono alle persone di usare il software WordPress per qualsiasi ragione, senza limiti. Lasciamo al web host definire cosa sia legale o illegale. In caso di furto, abuso, molestie o qualsiasi tipo di comportamento, è meglio contattare direttamente il web host. Puoi usare WHOIS per scoprire dove è ospitato il sito, oppure risorse come http://www.whoishostingthis.com per ottenere maggiori informazioni.


Quando vuoi suggerire a un utente di non modificare direttamente lo stylesheet del proprio tema

Non modificare direttamente il tema, altrimenti le tue modifiche verranno perse nel momento in cui lo aggiornerai.
Un modo semplice per aggiungere un foglio di stile personalizzato è installare il <a href=”http://jetpack.me/”>plugin Jetpack</a> e attivare il modulo <a href=”http://jetpack.me/support/custom-css/”>CSS personalizzato</a>. Potrai quindi aggiungere il tuo CSS personalizzato nell’editor per fogli di stile che apparirà nella tua Bacheca, nel menu Aspetto > Modifica CSS.
Come alternative, puoi installare un <a href=”https://wordpress.org/plugins/search.php?q=custom+css”>plugin standalone per custom CSS</a> o creare un <a href=”https://codex.wordpress.org/Child_Themes”>child theme</a>.
Se il sito sta già usando Jetpack (lo puoi vedere nel codice sorgente della pagina) puoi saltare un passaggio seguendo questa procedura:
Dato che stai già usando Jetpack, un modo semplice di aggiungere un CSS personalizzato è attivare il modulo <a href=”http://jetpack.me/support/custom-css/”>CSS personalizzato</a>. Poi potrai aggiungere il tuo CSS personalizzato nell’editor per fogli di stile che apparirà nella tua Bacheca, nel menu Aspetto > Modifica CSS.


Quando un utente vuole fare numerose modifiche significative al tema e il plugin per CSS personalizzato non funziona, è tempo di usare un child theme.

Il modo migliore per apportare modifiche come queste a un tema è usare un child theme, così le tue personalizzazioni non saranno sovrascritte quando il tema verrà aggiornato. Ecco alcune guide nel caso tu non ne abbia mai usato uno prima:
https://codex.wordpress.org/Child_Themes
http://op111.net/53/

(controlla gli ultimi due link per verificare che siano ancora attivi)