Supporto » Varie ed eventuali » creare sito in locale con wordpress

  • Auguri tutti dal Forum. Ho intenzione di creare un sito in locle con WordPress. Dopo aver installato un web server XAMPP. ho lanciato il server utilizzando per Apache la porta 888, poichè quella 80 di default è occupata. Una volta avviato Apache e MySql, ho digitato l’URL: localhost:888 e si è aperta la dashboard che mi fa capire che il server funziona correttamente. Succevvivamente ho installato WordPress nella cartella htdocs presente nella cartella di XAMPP. Durante l’installazione mi si chiede di sostituire il file index.php già presente nella citata cartella htdocs, cosa che faccio. Fatto ciò creo con MySql il DB denominato SITO. Vado poi a modificare il file di WP wp-config.php all’occorrenza rinominato. Procedo alla configurazione come di seguito indicato:

    // ** Impostazioni database – È possibile ottenere queste informazioni dal proprio fornitore di hosting ** //
    /** Il nome del database di WordPress */
    define( ‘DB_NAME’, ‘sito’ );
    /** Nome utente del database */
    define( ‘DB_USER’, ‘root’ );
    /** Password del database */
    define( ‘DB_PASSWORD’, ” ); /**senza password
    /** Hostname del database */
    define( ‘DB_HOST’, ‘localhost:888’ );

    Fatto ciò, l’URL diventa localhost:888/sito/wp-admin/install.php.

    Nonostante ciò non riesco ad installare wordpress rilasciandomi errore dei paramentro di configurazione o altri messaggi

    Dove sbaglio?

    • Questo topic è stato modificato 3 mesi, 3 settimane fa da giuma58.
Stai visualizzando 1 risposte (di 1 totali)
  • Se non erro il database MySql non usa la porta 888 ma la 3306 che è anche quella di default. Dovrebbe essere semplicemente define( ‘DB_HOST’, ‘localhost’ ); . Perché questo file non è stato impostato dalla “installazione in 5 minuti” di wp ?

    XAMPP funziona in più di un modo. Ce l’ho anch’io. Ne ho avute varie versioni e installazioni in passato, seguendo gli sviluppi di php. Ebbene non ce n’è stata una che si è comportata come la precedente. Questa di adesso gira su Linux e il sito locale bisogna chiamarlo, ad esempio, con sitouno.localhost. Però php inizia a diventare vecchiotto, ci vorrà quello nuovo e la procedura di installazione non è per nulla entusiasmante. Per fortuna, XAMPP si riesce sempre a farlo andare in un modo o in un altro.

    Una cosa che ho imparato sia meglio non fare è mettere il sito direttamente nella cartella htdocs. E’ preferibile crearne una nuova, una sottocartella “sito” e installare qui wordpress. Potrai poi ulteriormente installare quanti siti locali distinti vorrai in altrettante sottocartelle di htdocs.

Stai visualizzando 1 risposte (di 1 totali)
  • Devi essere collegato per rispondere a questo topic.