Supporto » Fixing WordPress » Gli RSS di default

Stai visualizzando 8 risposte - dal 1 al 8 (di 8 totali)
  • Ciao @blogforum,

    sul Codex puoi trovare in dettaglio il funzionamento dei feed RSS in WordPress. Proprio all’inizio della pagina che ho linkato è spiegato cosa è un feed e le diverse tipologie:

    A feed is a function of special software that allows feedreaders to access a site, automatically looking for new content and then posting the information about new content and updates to another site. This provides a way for users to keep up with the latest and hottest information posted on different blogging sites.

    There are several different kinds of feeds, read by different feedreaders. Some feeds include RSS (alternately defined as “Rich Site Summary” or “Really Simple Syndication”), Atom or RDF files.

    Per maggiori informazioni rimando alla voce dedicata su Wikipedia.
    Per un esempio reale di utilizzo di RSS puoi, ad esempio, consultare le pagine apposite di BBC, La Stampa e Repubblica, che distribuiscono i loro contenuti anche tramite RSS (come tutti i più importanti quotidiani online).

    Spero di essere stato d’aiuto,

    Thomas

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 11 mesi fa da Thomas Vitale.
    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 11 mesi fa da Thomas Vitale.

    Se io clicco su RSS esce una finestrina “Desideri aggiungere “albenessereblog.altervista.org” ai link condivisi? Questa operazione aggiungerà gli articoli di “albenessereblog.altervista.org” ai link condivisi.” Cosa sono questi link condivisi?

    Devo installare qualcosa per farlo funzionare o va già bene così di default?

    Per quanto riguarda i link condivisi, essendo una funzionalità offerta da Safari, rimando alla relativa pagina del supporto Apple.

    I feed RSS forniti da WordPress non hanno bisogno di nient’altro per funzionare, non c’è nulla da installare. Per leggere i feed, invece, c’è bisogno di un feedreader o aggregatore, un software che permette di aggregare i feed RSS e di leggerne i contenuti. Per Mac, ad esempio, c’è Vienna. Per Chrome c’è un’utile estensione chiamata RSS Feed Reader. Come sviluppatore di un sito web, quindi, non c’è nulla da fare, pensa a tutto WordPress (avendo comunque la possibilità di configurare diversamente i feed o eliminare del tutto la funzionalità). Come utente, invece, se si vuole usufruire dei feed RSS, bisogna installare un feedreader.

    L’obiettivo è di aggregare i contenuti dei siti web che mi interessano in un unico posto, ricevendo aggiornamenti da tutti tramite feed RSS, senza bisogno di visitare singolarmente ogni singolo sito per vedere se è stato pubblicato qualche nuovo contenuto. Tornando all’esempio dei quotidiani online che ho fatto prima, è possibile iscriversi al feed RSS “Sport” di un quotidiano per ricevere aggiornamenti automatici nel mio feedreader ogni volta che un nuovo articolo dedicato allo sport è pubblicato.

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 11 mesi fa da Thomas Vitale.
    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 11 mesi fa da Thomas Vitale.

    Praticamente io non devo installare niente. Se i visitatori vogliono tenersi aggiornati, ci devono pensar loro ad avere il loro feedreader.

    Questo è diverso dalle newsletter o è la stessa cosa?

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 11 mesi fa da blogforum.

    Esattamente, se i visitatori vogliono usufruire dei feed RSS del tuo sito sta a loro dotarsi di un feedreader.

    Con i feed RSS un visitatore rimane aggiornato sui nuovi contenuti pubblicati da un sito, invece di andare direttamente sul sito legge i contenuti da un feedreader. È semplicemente un modo diverso di accedere ai contenuti del sito, un modo personalizzato dal visitatore in base alle proprie esigenze (ad esempio può decidere di rimanere aggiornato solo sui contenuti appartenenti a una certa categoria come “Sport”). Una volta che l’autore del sito predispone la fruizione dei propri contenuti anche come feed RSS, non fa altro, è il visitatore il vero attore, colui che agisce in prima persona per abbonarsi a tali feed e seguirli tramite un feedreader.

    La newsletter è uno strumento diverso. In questo caso il visitatore può decidere di abbonarsi a una newsletter fornendo il proprio indirizzo e-mail, dopodiché sta all’autore del sito creare, programmare e inviare la newsletter ai visitatori abbonati. Parliamo quindi di un’e-mail che viene inviata agli abbonati. Questa e-mail può assumere forme diverse in base alla tipologia della newsletter (da specificare in modo chiaro al visitatore prima di proporgli la sottoscrizione). Un esempio di newsletter potrebbe essere una mail inviata settimanalmente contenente gli articoli più importanti pubblicati durante la settimana.

    Nel caso della newsletter, dal punto di vista tecnico il vero attore è l’autore del sito, che deve dotarsi di uno strumento specifico per la gestione della newsletter (raccolta indirizzi e-mail inviati dai visitatori, creazione email, pianificazione, programmazione dell’invio…). Per WordPress esistono vari plugin che permettono di gestire una newsletter e che puoi trovare sul repository ufficiale. Per maggiori informazioni su cosa è una newsletter rimando alla voce dedicata su Wikipedia.

    Spero di essere stato d’aiuto,

    Thomas

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 11 mesi fa da Thomas Vitale.

    Posso io sapere quanti utenti hanno i miei feed RSS?

    Sul repository di WordPress ci sono dei plugin che permettono di tracciare il numero di sottoscrittori di ogni feed (compresi i feed RSS). Uno di questi è Simple Feed Stats. Mi sembra un plugin molto valido, ma non avendolo provato personalmente non so fornire un’esperienza diretta di utilizzo.

    È anche possibile visualizzare le statistiche sui feed in Google Analytics, ma c’è bisogno di una configurazione manuale come spiegato in questo video.

Stai visualizzando 8 risposte - dal 1 al 8 (di 8 totali)
  • Il topic ‘Gli RSS di default’ è chiuso a nuove risposte.