Supporto » Aspetto = Temi » Starter Themes – quale scegliere?

  • Moderatore medariox

    (@medariox)


    Ogni volta che inizio un nuovo progetto con WordPress la stessa, immancabile, domanda: Quale base avrà il mio tema?

    Ultimamente sto lavorando con Bones (https://github.com/eddiemachado/bones) e per adesso sono soddisfatto. Ho sentito anche parlare molto di underscores (https://github.com/Automattic/_s), ma non ho ancora avuto modo di provarlo.
    Qualche consiglio su starter themes? Qual’è il vostro preferito?

Stai vedendo 8 repliche - dal 1 al 8 (di 8 totali)
  • Dovendo dirne uno, direi Underscores, anche se alla fine ognuno poi si crea autonomamente i propri strumenti, quindi si finisce con l’utilizzare quasi più quelli che altro, almeno per quanto riguarda la mia esperienza.

    overclokk

    (@overclokk)

    Non lo faccio apposta 😛
    Io uso ItalyStrap (si trova su github) che integra Bootstrap come framework css, utilizza una struttura simile a _s, codice con Schema.org, SEO e Performance ready, ci sto lavorando molto per migliorarlo sempre di più e probabilmente presto potrebbe diventare da starter a semi-framework mantenendo piena compatibilità con lo standard WordPress senza reinventare nulla.

    C’è anche questo starter theme che si chiama Sage ed è basato su HTML5 Boilerplate, gulp, Bower e Bootstrap: https://github.com/roots/sage

    L’avevo provato quando si chiamava ancora Roots, c’è già da un po’ e sembra attualmente aggiornato e mantenuto.

    Moderatore Andrea Barghigiani

    (@pr0v4)

    Ciao @medariox,

    io sono stato un grande fan di Bones poi dal giorno alla notte lo sviluppatore principale ha deciso di rilasciare una versione all’interno della quale aveva deciso di cambiare tutto! Classi, struttura, griglia e i mixin Sass che mi ero creato con tanta pazienza andati con un singolo commit…

    Per mesi sono stato costretto ad usare il tema base della versione precedente che mi ero salvato da qualche parte nel mio HD.

    La cosa mi ha fatto pensare molto e il dubbio principale era: perché mi devo affidare al tema sviluppato principalmente da una singola persona? Ho iniziato una ricerca verso lo starter theme più base e pulito che potesse esistere, uno che neanche importava dei CSS. Con una struttura del genere potevo creare i miei Sass e organizzare il mio framework personale. Il tema che ho selezionato era _s e devo dire che mi ci sono trovato benissimo!

    Gli sviluppatori WordPress sanno veramente il fatto loro e il codice generato all’interno di quel starter theme era chiaro e dritto al punto e sviluppare con questo sistema è stato veramente un piacere, mi ha fatto apprendere ancora di più di quanto conoscessi di WordPress.

    Ma dopo un po’ di tempo un altro problema è sorto dovuto sopratutto alla mia incompetenza grafica… Chiariamoci, come molti di noi sono in grado di comprendere un buon design da uno cattivo; il primo si nota per la sua semplicità. Purtroppo la mia mancanza di inventiva non era in grado di sconfiggere la pulizzia di questo starter theme, anche se so usare bene i miei software di grafica.

    Allora ho iniziato a cercare qualcosa di diverso e sono capitato di fronte ad un framework che avevo già sentito diverse volte: Genesis.

    Questo è un framework commerciale, significa che si paga per averlo, lanciato dal grande Brian Clark e il resto del team Copyblogger che permette di creare qualsiasi tema che abbiamo in mente e inoltre ha un’incredibile struttura SEO e il codice è 100% WordPress!

    Il framework aiuta moltissimo nello sviluppo, da quando ci siamo convertiti all’interno della nostra società siamo stati in grado di sviluppare molto più velocemente e con i nostri clienti abbiamo notato che il termine Genesis faceva già la sua differenza.

    Il sistema sfrutta molto gli Hook e il concetto di child theme, infatti ci siamo “fatti” la Pro che permette di avere accesso a tutti i child theme che sviluppa StudioPress e abbiamo sempre una struttura e una grafica di partenza che aiuta un trio di sviluppatori come il nostro 😀

    Ma tornando al principio, dove tutta questa mia ricerca è iniziata dal fatto del cambiamento di un singolo sviluppatore, ho scelto Genesis anche perché dato che sono un cliente ed ho pagato per avere il loro framework ci penseranno due volte prima di cambiare tutta la propria codebase e buttare via centinaia di articoli, tutorial e video che online non fanno altro che parlare del loro framework da anni!

    Se vuoi approfondire ti consiglio di venire a trovarci su wpAndMore dove ultimamente abbiamo parlato spesso di questo framework e a breve lanceremo anche un corso dedicato.

    Sono andato un po’ lungo ma ci tenevo a condividere le mie motivazioni per arrivare a pagare per un framework di sviluppo ma spero che il punto sia arrivato. La comunità open source è fantastica ma molto spesso se non c’è un animo commerciale alle spalle lo sviluppo stesso delle diverse soluzioni può cambiare nel tempo.

    Sentiamo adesso che cosa hanno da dire gli altri 😉

    overclokk

    (@overclokk)

    Il problema non è tanto dello starter usato ma del framework css usato e da come viene integrato nel tema stesso, anche Boostrap con il passaggio alla 3.x.x ha cambiato le classi per la gestione della griglia più qualche altra classe in giro, e c’è stato un po di lavoro per fare la migrazione (per fortuna ero agli inizi e non è stato un grosso problema, avevo solo qualche tema da aggiornare), con il tempo infatti ho anche perfezionato il sistema di gestione del css delegandolo ad un child, che poi è anche molto più comodo quando si debbono ottimizzare le performance, poi ci sono altre tecniche per evitere problemi con il passaggio alle major release, il più è solo lo sviluppo iniziale ma quando funziona il sistema dopo problemi come questo non ce ne sono.

    Dipende sempre dal tipo di approccio usato nello sviluppo del tema.

    Come Andrea
    partiti con Bones, poi abbiamo creato il nostro Starter Theme ed infine passati a Genesis, sia come personalizzazione temi esistenti (progetti piccoli, veloci, senza intervento web designer), sia come creazione nostri Child Theme, si passa dal wireframe allo sviluppo alla velocità della luce grazie ai numerosi hooks e filter esistenti. Per i child theme nostri usiamo Sass (qui leggi qualcosa di più https://github.com/gregrickaby/genesis-sample e qui https://github.com/mattbanks/Genesis-Starter-Child-Theme).

    Io ne ho provati tanti nel tempo e alla fine la mia scelta é caduta su roots oggi sage.
    Poi per migliorare il mio metodo di lavoro ho fatto un fork https://github.com/Mte90/roots-haml-compass-coffeescript che usa grunt con Sass,CoffeeScript e Haml.

    @mte90 prima o poi riuscirò a convincerti ad usare ItalyStrap 😛

Stai vedendo 8 repliche - dal 1 al 8 (di 8 totali)
  • Il topic ‘Starter Themes – quale scegliere?’ è chiuso a nuove risposte.