Risposte nei forum create

Stai visualizzando 15 risposte - dal 1 al 15 (di 33 totali)
  • Anche se non hai mai cambiato sito possono esserci stati aggiornamenti di plugins oppure aggiornamenti di javascript di marketing che sono abbastanza numerosi, mi sembra.

    Comunque, dando un’occhiatina ho trovato, dentro la pagina del tuo link, uno script che la ricarica ogni 2 minuti circa. Sono stato fortunato a vederlo, se vai in cerca puoi perdere un sacco di tempo a trovarlo, anche sapendo che c’è.

    <script> 
    // Redirect dopo 111 secondi
    setTimeout(function() {
    window.location.reload()
    }, 111000);
    </script>

    Non ho idea di chi ce l’abbia messo e perché ma prova a cancellarlo.

    Bye

    Che mi sembra un’ ottima soluzione.

    Se riesci a mettere un ” risolto ” alla discussione sarebbe un’altra ottima cosa.

    Ciao

    Capito. Probabilmente sarà più semplice installare bene WP-CLI.

    Come funziona http ? Provoca lo stesso loop di redirect di https ?

    Bye.

    Ciao @lucavalentino ,

    Suppongo che hai installato lo strumento ” local ” disponibile da questa piattaforma: ” localwp.com “. Tempo fa l’avevo installato anch’ io, funziona bene anche se poi ho preferito ritornare al più familiare ” XAMPP “.

    In una installazione locale non sono mai riuscito a usare ” https “. Manca il certificato in locale.

    Fai sapere. Bye.

    Un problema del tuo server, allora. Comunque il provider se l’è risolto. Bene buon lavoro !

    Beh, dovrei vedere come l’hai sistemato, che non è possibile.

    L’unica cosa che posso dirti è quella di provare a ripristinare i DNS originali e vedere cosa succede. Possono esserci anche errori diversi che verranno evidenti così.

    Bye.

    I link sono giusti, mi sembra, però quando fai click la pagina viene reindirizzata.

    Sembra un problema di proxy, che infatti c’è. Il tuo indirizzo IP [2606:4700:3033::ac43:da07] è di Cloudflare.

    Non è un problema di WordPress, direi ma di configurazione di Cloudflare.

    Ciao @mikiego,

    non sono digiuno di REST API ma sicuramente non un esperto. In particolare il capitolo autenticazioni HTTP lo trovo piuttosto ostico. Vorrei chiederti cosa adoperi per le richieste REST. Io mi trovo discretamente bene con Httpie e Postman. Anche il semplice cURL funziona.

    La password che adoperi, 24 caratteri sembra una di quelle che imposta wp. Si usa insieme all’user per una autenticazione basic.

    Per lo script che hai fatto, hai seguito la documentazione wp sulle REST api?

    Sinceramente no. Ho provato tanti plugin wp per il backup. Tutti hanno dei pro e dei contro.

    Una cosa.

    Aruba ha 2 backups, 1 giornaliero e uno settimanale, se non mi sbaglio.

    Quindi se vuoi ripristinare il sito allo stato precedente l’aggiornamento non attendere troppo tempo, in modo da non avere anche il backup a 7 giorni eguale al sito attuale, danneggiato.

    Poi magari fai un backup con un plugin e lo porti nel pc. A quel punto sei attrezzato per non perdere il sito, qualsiasi evenienza succeda.

    è stato ipotizzato che la versione in questione di SQL , ( 8.0.32-24 ) fosse troppo nuova per WordPress.

    La versione in questione del db non è troppo nuova per WP. In genere si usa il database MariaDB che è un fork di MySQL, scritto dagli stessi che hanno scritto MySQL. MySQL non è free, MariaDB invece sì.

    La versione più recente che adopero : Server version: 10.11.2-MariaDB-1:10.11.2+maria~ubu2204 – mariadb.org binary distribution

    Immagino che tu abbia un backup del sito in caso non si riesca a risolvere con Aruba e tu sia costretto a cambiare hoster.

    @cristianozanca ,hai tutte le ragioni ma l’invio della posta dal sito è importante ed è vero che i provider postali non rispondono quasi mai perché è quasi tutto automatizzato per risparmiare costi del personale. Invio solo questo post sull’argomento.

    @marghe89,

    Ps: nel caso mi consigliate un altro host per le newsletter che sia meno “complicato”? (che non lo era all’inzio dato che mandavo sempre le newsletter, però non ho configurato io MailPoet)

    Sono tutti complicati. Io faccio con Amazon e quanto a complicazione non è secondo a nessuno.

    Ho capito, comunque. Lo scorso mese Google e Yahoo hanno deciso che non inoltreranno newsletter di domini che non siano più che completi quanto a records dns postali. Molti fornitori di relay hanno mandato mail come quella che hai ricevuto. Il problema è che ogni provider ha un pannello dns tutto suo, personalizzato, e bisogna districarsi.

    Tipo. Il tipo di record dns. CNAME in questo caso. Una piccola ricerca in rete troverai alcuni altri tipi

    Host. Anche Nome Host. Anche solamente Name. mailpoet1._domainkey.DOMINIOMIO.com

    Valore. Tutti i pannelli hanno la stessa voce. Valore. dkim1.sendingservice.net

    Stato. Questo ce l’ha solo mailpoet. E comunque non credo dovresti impostarlo tu.

    TTL . Ce l’hanno tutti eguale. Un valore in secondi. Se non sai cosa mettere metti 1800 oppure l’equivalente di un giorno in secondi.

    Se ancora non funziona è meglio chiedere a Google come usare il suo pannello dns. Lui risponde sempre.

    Finito. Non ritornerò più su questa discussione.

    Voi potreste aiutarmi?

    Penso di sì.

    Ho scaricato il plugin però non prendo un account mailpoet perché non devo inviare newsletters. Quindi non ho capito quali dns ti servano.

    Ci vogliono informazioni più precise sul tuo sito. Se te la senti puoi inviarle ricordando che sul forum diventeranno pubbliche.

    Ad esempio, dici che hai come host Gmail. Cosa significa? Hai una mail gmail che vuoi usare per la newsletter oppure il sito è ospitato su Google Cloud? ( le vps di Google ).

    Non puoi modificare i dns di gmail, ovvio, solo quelli che riguardano le tue cose. Forse invece di usare una gmail puoi abilitare e usare una tua mail, del tuo dominio.

    I servizi tipo MailPoet in genere fanno il relay delle mail, provvedendo alla sola consegna delle stesse, tramite server postali che sono considerati “trusted”, ovvero che non fanno spam.

    Alessandro Lin

    (@alessandro12)

    Ci sono msg di errore nella console del browser.

    init popups ✔ pum-site-scripts.js:7:12348
    
    Error: The domain TEMPORITROVATOLIBRI.IT is not authorized to show the cookie banner for domain group ID efd0c148-f93e-42c7-934d-1194e1aab0be. 
    Please add it to the domain group in the Cookiebot Manager to authorize the domain. cc.js:1:313
    

    Da quel che si capisce il popup viene inizializzato ma poi si genera un errore. Un qualche banner pubblicitario non è stato autorizzato. Non l’hai specificamente autorizzato mi sembra.

    Dovrebbe essere una configurazione del plugin che hai fatto che manca di qualcosa o è sbagliata. Magari non volevi banner pubblicitari o non ne volevi uno specifico ma senza di quelli il plugin non funziona. Non conosco per nulla il plugin che hai usato, Popup Maker.

    Per andare sul sicuro si potrebbe anche segnalare la cosa nell’apposito forum del plugin. https://wordpress.org/support/plugin/popup-maker/

    Alessandro Lin

    (@alessandro12)

    Ho provato a chiamare il sito da cellulare.

    Lo vedo bene. Niente di sfocato.

    Se vogliamo essere pignoli, una cosa ci sarebbe. Non è velocissimo ad arrivare quindi potrebbe far comodo l’uso di una cache.

    Probabilmente Hostinger è in grado di fare la cache da server altrimenti un plugin di cache possibilmente associato ad una CDN ( una rete di contenuti diffusi ) andrà bene.

Stai visualizzando 15 risposte - dal 1 al 15 (di 33 totali)