Chiamata per il test del programma FSE #15: personalizzazione della categoria

(post originale di @annezazu)

Questo articolo è la quindicesima chiamata per il test all’interno del Full Site Editing Outreach Program. Per sapere di più su questo programma sperimentale, dai un’occhiata a queste FAQ, contengono utili dettagli. Per entrare nel vivo, vai su #fse-outreach-experiment in Make Slack per futuri annunci su nuovi test, articoli e molto altro ancora.

Panoramica

Questa chiamata per il test si concentra, ad un primo sguardo, su un’azione comune che potresti aver già svolto all’interno dell’Editor del sito: creare un nuovo template ed applicarlo ad alcuni articoli. Man mano che proseguirai nello svolgere questo compito, speriamo che il modo in cui le funzionalità illustrate di seguito si allineano ti sorprenderà, mostrandoti uno strato più ampio e profondo dell’esperienza d’uso dell’editor del sito.

Più opzioni per i template

Espandere quali template possono essere creati all’interno dell’Editor del sito continua ad essere una delle nostre priorità assolute, con parecchie nuove opzioni da esplorare. Questo test in particolare si concentrerà sul template Categoria, ma tenetevi forte per Gutenberg 13.7 (la versione attuale) con cui sarà possibile creare un template per una categoria specifica. Questo significa che potresti avere un template diverso per tutti i tuoi articoli che hanno, ad esempio, “WordPress” come categoria! A seconda di quando parteciperai a questa chiamata per il test, potresti quindi avere già accesso anche a questa nuova opzione da esplorare.

Nuovo design del selettore di template

Gutenberg 13.6 offre un selettore di template dal design rinnovato e semplificato, che aiuta sia a risparmiare spazio e si allinea in modo più naturale con gli altri dettagli dell’articolo: 

Visual of the new template part selection experience.

Controlli per il layout più descrittivi

Se ogni volta che hai letto “Eredita il layout predefinito” ha creato confusione, il recente aggiornamento alla descrizione di questa funzionalità ti farà sicuramente piacere.

Pattern di partenza (semi-bloccati) quando crei un nuovo articolo

I pattern, così come il fatto che vari blocchi siano inizialmente bloccati fanno parte di alcune delle funzionalità che è possibile usare per curare l’esperienza dell’editor. Anche se queste potrebbero non essere automaticamente incluse in un nuovo sito WordPress, è comunque sempre importante provarle, in modo che l’esperienza di chi le utilizza sia ottimale. In questo caso, il primo test si occupa dei nuovi pattern di partenza che sono stati introdotti in WordPress 6.0 all’interno delle pagine e che ora sono disponibili per ogni tipo di articolo a partire da Gutenberg 13.6. Come bonus, alcuni blocchi sono bloccati in ogni pattern per aiutarti ad esplorare modi per controllare l’esperienza in modo più granulare.

Usare un’immagine in evidenza nel blocco Copertina

Un’altra funzionalità introdotta in WordPress 6.0 fa la sua comparsa in questo test, assieme ad alcuni miglioramenti arrivati successivamente per il segnaposto quando viene utilizzata l’immagine in evidenza e la maggiore facilità di scoprire questa funzionalità nell’opzione sostituisci media.Visual of the cover block feature where you can use the featured image.

Istruzioni per il test

Un consiglio utile: man mano che ti addentri in questo test, potresti trovare la vista elenco di grande aiuto mentre navighi tra il contenuto.

Note on InstaWP

Il team di InstaWP ha fornito all’outreach program un account che è possibile usare per queste Chiamate per il test. Questo significa che se preferisci evitare di creare un tuo sito di prova, e al suo posto utilizzarne invece uno temporaneo, ora è possibile farlo. Nella creazione di un sito con InstaWP non verranno richiesti indirizzi email, il che significa che dovrai prendere nota del link per accedere nuovamente al sito. Grazie di cuore al team di InstaWP!

Lanciare un sito di prova o impostare un ambiente di prova 

Per usare un sito di prova preimpostato: 

  1. Apri questo link una volta sola: https://app.instawp.io/launch?t=fse-fifteenth-call-for-testing
    Fai attenzione a non aprire il link ripetutamente, dato che ogni volta crea un nuovo sito. Per questo motivo esiste un limite di 50 siti che è possibile creare. 
  2. Questo creerà un sito che puoi usare per 24 ore. Seleziona “Access Now” per eseguire l’accesso all’interno della tua bacheca wp-admin.

Nota: il sito di prova creato con InstaWP avrà l’inglese come lingua predefinita. Puoi impostare l’italiano oppure lasciarlo così.

  1. Salva il link al tuo sito, in modo che tu possa accedervi nuovamente durante il test.
  2. Naviga su Aspetto > Editor (beta). Questo aprirà automaticamente l’editor del sito, mostrandoti il template che fa funzionare la tua homepage. 

Per impostare il tuo sito di prova: 

  1. Imposta un sito che utilizzi la versione più recente di WordPress. È importante che non sia un sito di produzione o live.
  2. Installa ed attiva il tema Twenty Twenty-Two andando su Aspetto > Temi. Aggiungi una cartella per i pattern al tuo tema tema Twenty Twenty-Two e aggiungi questi due file: new-event-announcement.php e event-recap.php.

    Nota: Se stai usando l’ambiente di test InstaWP, questi file sono già preinstallati.
  3. Qua trovi maggiori informazioni riguardo questa funzionalità. 
Visual of what the files for your test site should look like with a new patterns folder and two patterns placed within it.
  1. Installa e attiva il plugin Gutenberg dal menu Plugin > Aggiungi nuovo. Nel caso fosse già installato, accertati di usare come minimo la versione 13.6 di Gutenberg.
  2. Da qui, naviga su Aspetto > Editor (beta). Questo aprirà automaticamente l’editor del sito, mostrandoti il template che fa funzionare la tua homepage. 

Crea un template per una categoria 

  1. Una volta che sei qui, apri il menu W > Template. Questo aprirà l’elenco dei template. Se hai impostato un’icona per il sito, vedrai questa al posto della grande W.
  2. Scegli “Aggiungi nuovo” > Scegli “Categoria”. Questo aprirà un nuovo template vuoto.
  3. In base ai tuoi gusti, aggiungi le parti del template Header o Footer che preferisci. Puoi farlo cercando direttamente “Header” o “Footer” o aggiungendo il blocco parte del template e selezionando ciò che preferisci.
  4. Aggiungi un blocco query loop e seleziona l’opzione di design che preferisci.
  5. Quando hai selezionato il blocco query loop, apri la barra laterale con le impostazioni del blocco ed accertati che l’opzione “Eredita query dal template” sia selezionata. Questo farà in modo che siano visualizzati gli articoli corretti. 
  6. Personalizza ulteriormente il template come preferisci, tenendo a mente che questo template verrà usato quando si visualizza una specifica categoria di articolo. Quando hai finito, fai clic su Salva per pubblicare il nuovo template. 

Crea due nuovi articoli per esplorare i pattern

  1. Apri il menu W (se hai impostato un’icona per il sito vedrai quella) e seleziona “Bacheca” per tornare alla tua bacheca wp-admin.
  2. Sotto Articoli > Aggiungi nuovo per creare un nuovo articolo. 
  3. Seleziona il pattern “New Event Announcement” e completalo con i dettagli che preferisci. Come ispirazione, nell’elenco dei tuoi articoli ce n’è uno di esempio intitolato “WordCamp Museum” che usa questo pattern. Nota che alcuni di questi blocchi sono bloccati! Esplora questa esperienza per renderti conto del suo funzionamento (blocca altri blocchi, sblocca quelli attualmente bloccati, etc.)
  4. Imposta un’immagine in evidenza e nota come appare anche nel blocco copertina del pattern. Continua pure a personalizzare ulteriormente se vuoi. 
  5. Prima di pubblicare, apri le impostazioni dell’articolo, assegna la categoria “Eventi” e, se vuoi, sotto “Template” seleziona un diverso template con la nuova interfaccia pop over.
  6. Torna alla bacheca e crea un altro nuovo articolo. 
  7. Seleziona il pattern “Event Recap” e completalo nuovamente a tuo piacimento con i dettagli che preferisci.  Come ispirazione, nel tuo elenco di articoli ce n’è uno di esempio dal titolo “WordCamp Museum Recap” che usa questo pattern. Nota che alcuni di questi blocchi sono bloccati! Esplora il funzionamento di questa esperienza.
  8. Sotto l’intestazione “Attendees”, seleziona il blocco gruppo che contiene i vari nomi. Apri le impostazioni nella barra laterale e, sotto la sezione “Layout” esplora l’opzione “I blocchi interni usano la larghezza piena”, personalizzandola a tuo piacimento (cambia colore, dimensione del carattere, dimensioni, etc.)

    Nota: se stai usando InstaWP, aggiorna le traduzioni del plugin Gutenberg in modo da avere l’ultima versione della localizzazione dell’interfaccia.

  9. Prima di pubblicare, apri le impostazioni dell’articolo, assegna la categoria “Eventi” e sotto “Template” seleziona, se vuoi, un template diverso con la nuova interfaccia pop over. 

Visualizzare il tuo template per la categoria

  1. Una volta che hai finito, visualizza la categoria “Eventi” per vedere il tuo template e gli articoli in bella mostra. Puoi trovare il template della categoria andando su urldeltuosito.com/categoria/eventi/

Cosa notare:

Se ti va, ricorda di condividere uno screenshot di quello che hai creato!

  • L’esperienza si è bloccata in qualche punto?
  • L’esperienza di salvataggio ha funzionato correttamente?
  • Cosa hai trovato particolarmente confuso o frustrante riguardo l’esperienza?
  • Cosa ti è piaciuto o hai apprezzato in modo particolare riguardo l’esperienza?
  • Cosa avrebbe reso questa esperienza più facile?
  • Credi che quanto hai creato nell’Editor del sito corrisponda a quello che vedi sulla tua homepage?
  • Ha funzionato usando solo la tastiera?
  • Ha funzionato usando uno screen reader?

Lascia il tuo feedback entro il 1 agosto 2022

#fse-outreach-program, #fse-testing-call

#fse, #fse-testing-call, #full-site-editing

Programma FSE : Fate le vostre domande – Secondo Round

(traduzione dell’articolo di Anne McCarthy @annezazu, Developer Relations Wrangler di Automattic, già pubblicato a questo indirizzo)

Con i prossimi passi Go/No Go delineati prima del rilascio di WordPress 5.8 a luglio 2021, approfittiamo del tempo a disposizione per rispondere a qualsiasi altra domanda di carattere generale possiate avere riguardo il Full Site Editing! Se possibile, concentratevi nello specifico sulle questioni riguardanti WordPress 5.8, dato che rivolgerci a quelle avrà l’impatto maggiore. Inviate pure le vostre domande usando il modulo di seguito, o lasciatele come commento a questo articolo, o la sua versione originale, entro il 12 Maggio:

Invia Domande

Tenete presente che, a seconda delle domande, è probabile che alcune delle risposte potrebbero somigliare più a “ci stiamo lavorando per capire meglio la questione ed ogni feedback a riguardo sarebbe utile”, piuttosto che ad una risposta definitiva. Questo è specialmente vero per funzionalità/milestone pianificate per il rilascio di 5.9.

Dove saranno condivise le risposte? 

Condividerò un articolo riassuntivo su questo blog (Make Test). Le domande saranno raggruppate assieme alle risposte corrispondenti in modo che sia facile esaminarle. Potete vedere quale sarà il risultato prendendo ad esempio il primo round, che trovate qui. Raccoglierò le risposte ad ogni domanda e condividerò il mio lavoro man mano che procedo, creando un documento Google collaborativo in cui chi vuole può aiutare a trovare le risposte o semplicemente osservare come il lavoro si evolve. Ogni collaborazione è più che mai benvenuta!

Anche se il risultato principale sarà una gran bella lista di risposte, questo sforzo collettivo sarà anche utile per l’aggiornamento della documentazione futura e per possibili tutorial. Appena l’articolo sarà pubblicato, risponderò tramite mail a chiunque abbia lasciato una domanda e la propria mail tramite il modulo. Chi invece lascerà una domanda come commento a questo articolo, verrà citato come @ al proprio nome utente nell’articolo di riepilogo, in modo che non perda nessun aggiornamento!

Per maggiori informazioni riguardo questo programma sperimentale, consulta queste FAQ per avere altri dettagli utili. Se poi vuoi divertirti, visita #fse-outreach-experiment in Make Slack per annunci di test futuri, articoli utili ed altro ancora che sarà condiviso lì. Per aiutarti nel pianificare la tua partecipazione, puoi dare un’occhiata al calendario degli appuntamenti attuali e prossimi per il programma FSE Outreach, qui.

#fse-outreach-program #full-site-editing #gutenberg #core-editor #fse-testing-call

Hai la curiosità di provare il Full Site Editor?

Il secondo aggiornamento principale dell’anno è alle porte e potresti aver notato un certo fermento sulla modalità di modifica completa del sito (FSE) negli ambienti di WordPress che frequenti. Con questo articolo scoprirai alcune cose importanti da sapere e alcuni link di orientamento utili a chiunque voglia saperne di più.

Per proprietari e gestori di siti web

Se possiedi o gestisci un sito WordPress l’aggiornamento alla versione 5.8 dovrebbe essere un’esperienza senza alcun intoppo, proprio come qualsiasi altro aggiornamento. Il dibattito sulla modifica completa del sito è molto eccitante, ma non ti dovrebbe allarmare perché nella prossima release tutto quello che riguarda la modifica completa del sito è facoltativo. Per sperimentare liberamente il FSE è necessario un tema costruito appositamente per lui, dai un’occhiata ai link alla fine dell’articolo per vedere alcuni esempi!

Per agenzie e sviluppatori di temi e plugin

Se devi estendere la funzionalità del CMS WordPress per i tuoi clienti, l’aggiornamento alla versione 5.8 dovrebbe comunque andare liscio come l’olio. Come sempre, è essenziale controllare le modifiche personalizzate in un ambiente di staging o eseguire test completi quando la versione candidata viene resa disponibile. Vuoi testare i tuoi prodotti e avere tutto pronto per il cliente? Dai un’occhiata alle opzioni di test in fondo all’articolo.

Per contributori e volontari

Se contribuisci al progetto WordPress con il tuo tempo e la tua esperienza puoi unirti a noi nell’interessante lavoro che porta al rilascio di WordPress 5.8 e aggiornare il tuo sito con la profonda soddisfazione di chi sente di aver fatto un buon lavoro. C’è un sacco di cose dentro ogni rilascio: dalla progettazione e lo sviluppo alla documentazione, alla traduzione; se hai un pò di tempo libero e vuoi aiutare a sostenere il progetto che sostiene lo strumento che sostiene il tuo sito (hihihi!) dai un’occhiata ai link qui sotto.

Risorse

Articolo originale: Curious About Full Site Editing? di Josepha @chanthaboune pubblicato il 27 aprile 2021.

#core-editor, #fse-outreach-program, #fse-testing-call, #full-site-editing, #gutenberg