Discussione del termine check In…

Discussione del termine check

In woocommerce abbiamo sia check che cheque per indicare assegno ma noi sappiamo che vuol dire anche verifica.
C’erano delle traduzioni sbagliate che ho corretto, direi che ci serve nel glossario una voce che spiega la questione.

#glossario

Resoconto riunione Polyglots del 27 Luglio 2017

Presenti:

@lasacco @uroboro_comunicazione @emanuelewpto @giulianogrowler @francgrasso @mte90 @allegretta92 @wolly @casiepa @francbarberini

Ordine del giorno:

  1. Global WordPress Translation Day 3: organizziamoci!
  2. PTE obiettivo: smaltire le stringhe in attesa
  3. Discussione termini glossario: navigazione toggle, hover

Sommario

Punto 1: Global WordPress Translation Day 3

Il 30 settembre si avvicina e rinnoviamo l’invito a tutte le città che hanno un meetup ad organizzare un evento locale dedicato alla contribuzione per il GWTD3. Il canale in cui ci si può organizzare è: https://italia-wp-community.slack.com/archives/C1YSP4CT0.

Chi vuole può seguire i preparativi dell’organizzazione nel team internazionale di WordPress su Slack nel canale #polyglots-events

Comunicazione: il team Slack wptranslationday non è più attivo.

Punto 2: Obiettivo per i PTE: smaltire le stringhe in attesa.

I traduttori aumentano e aumentano anche le stringhe in attesa. Per organizzarci al meglio abbiamo pensato ad una task force di PTE globali che lavorano su questo obiettivo. Abbiamo creato un canale dedicato su Slack ITA: https://italia-wp-community.slack.com/messages/C6FAH037G.

Punto 3: Discussione termini del glossario.

Rimandato alla prossima riunione.

Se vuoi leggere l’intera chat puoi farlo qui: https://docs.google.com/document/d/1q2oTzQ11CGK-SyN7T8x_f6_10l4IRvl3zJcuhmhc3Lw/edit?usp=sharing

#gwtd, #polyglots

Resoconto riunione Polyglots del 20 Luglio 2017

Presenti:

@lasacco @francgrasso @allegretta92

Ordine del giorno:

  1. Release 4.8.1 beta
  2. GWTD3

Sommario

Punto 1: Release 4.8.1 beta

E’ uscita la release 4.8.1 beta: https://make.wordpress.org/core/handbook/testing/beta/

La traduzione Italiana è al 100%

Punto 2: GWTD3

Il GWTD3 è programmato per il 30 settembre. Il lead team è già formato ed è guidato da @casiepa. Per la grafica il riferimento è @zetaraffix.

Per chi volesse partecipare il canale di riferimento nello Slack INT è:

https://wordpress.slack.com/messages/C6B54LYCX

Se organizzate un evento locale il file da compilare è questo:

https://docs.google.com/spreadsheets/d/1Fecq1StAPn9nDgabGMLdXiqszWkkxP6-5cM5YHXwLPg/edit#gid=1037277880

Se vuoi leggere l’intera chat puoi farlo qui: https://docs.google.com/document/d/1GHJ6-XAA2LiBsuIaneEwPJy9c7XR9DApL7pWvlf0WQA/edit?usp=sharing

#gwtd, #polyglots

Riunione team polyglots Italia – giovedì 27 luglio 2017 ore 13

Giovedì  27 luglio 2017 alle 13:00, sul canale #polyglots dello slack della comunità italiana di WordPress, ci sarà la riunione periodica del team dei traduttori di WordPress.

Ordine del giorno:

  • Global WordPress Translation Day 3: organizziamoci!
  • PTE obiettivo: smaltire le stringhe in attesa
  • Discussione termini glossario: navigazione toggle, hover

Come partecipare:
raggiungici nel team slack della comunità italiana sul canale #polyglots,
(segui le istruzioni a questo link se non sei ancora nel team italiano wordpress di Slack).

Ti aspettiamo, non puoi mancare! 🙂

#agenda

Resoconto riunione organizzatori WPMeetUp Torino – 13 luglio 2017, h 13

Il WordPress Meetup di Torino ha compiuto 2 anni 🎂🎉 e in vista della programmazione della nuova stagione ci siamo trovati per fare un po’ di verifica dell’anno trascorso, confrontarci su nuove idee e parlare dell’organizzazione in generale. Questo è il resoconto della riunione. 

Dove: Parco del Valentino (Torino) e canale #wptorino su Slack

Presenti:

@cartortorella, @cristianozanca, @francina, @glorialchemica, @ironicmoka, @lasacco, @oleg, @thomasvitale

Ordine del giorno:

Organizzare la prossima stagione dei WordPress Meetup di Torino

1. Format

Il WordPress Meetup di Torino entra a settembre nel suo terzo anno di attività. Ci sono stati 2 WordCamp nel mezzo, e un certo ricambio nel gruppo degli organizzatori. Il canale Meetup ha oltre 850 iscritti ma la partecipazione è intorno al 5% (con un minimo di 20 a un massimo di circa 70 partecipanti).

Fino ad ora le serate prevedevano:

  • 2 contributi di circa 20 min l’uno (o 1 di 40 min, in caso di argomento particolarmente corposo)
  • spazio per domande/interventi
  • networking con pizza e birre/bevande offerte

Una serata per stagione (più o meno prima del periodo natalizio) è stata dedicata a Q/A. Nella passata stagione è stata organizzata anche una Contributor Night a tema “contribuire al core”.

Domande principali che hanno guidato il confronto:
Il format va bene così, oppure occorre modificarlo? A cosa è dovuta la scarsa partecipazione? E come possiamo incrementare la partecipazione? Come miglioriamo la qualità della nostra offerta?

Nel corso della discussione è stato sottolineato e deciso che:

  • occorre promuovere di più la contribuzione e il coinvolgimento in WordPress → organizzare momenti specifici per la contribuzione (Contributor Night) alternati alle serate Meetup standard
  • è necessario tenere conto della doppia tipologia di target prevalente: esperti di sviluppo/webdesigner e blogger/appassionati senza specifiche competenze/conoscenze tecniche.
    Per questo, nei mesi in cui si realizzerà il Meetup tradizionale → mantenere doppia traccia con 1 contributo tecnico/specialistico e 1 contributo più generalista/esperienziale
  • per coinvolgere i partecipanti e raccogliere opinioni: → riprendere in mano l’idea di sottoporre un semplice questionario, da diffondere attraverso i canali Meetup, sito e social

Lead del Meetup:
Laura
Responsabile dell’organizzazione delle serate di contribuzione (Contributor Night):
Francesca
Cristiano (supporto)

2. Comunicazione

Per tutti l’attività di comunicazione è essenziale.

L’idea è, quindi, quella di dare un nuovo impulso al canale Meetup, ai profili social e, se possibile, anche  al sito, stabilendo una strategia, linee guida e  e un flusso di azioni condivise.

Referenti per la pubblicazione:
Social: Carmen e Ljuba
Piattaforma Meetup: Laura
Sito: Gloria (design) Nicola (contenuti)
Collaborano: Chiara e Francesca

3. Riprese video

Nel corso delle passate edizioni sì è sempre cercato di riprendere gli interventi proposti nei Meetup e di pubblicarli sul canale tv di WordPress.… ma forse è proprio questo che dissuade alcuni a non proporsi come speaker: il non desiderio di essere ripresi.

Una suggestione emersa dal confronto con altri leader internazionali nel corso del WCEU di Parigi, è stata quella di creare un ambiente il più informale e libero possibile, dove le persone possano sentirsi a proprio agio. Per questo

chiederemo di volta in volta ai diversi speaker se vogliono o meno essere ripresi e daremo ampia comunicazione del fatto che le riprese non sono obbligatorie ma a discrezione della disponibilità degli speaker.

Si è anche accennato all’ipotesi di fare dirette Youtube, attivando l’account collegato all’email usata per attivare i social → da verificare e discutere successivamente l’opportunità delle dirette

Nota: ragionare su una soluzione per trovare la disponibilità di una telecamera, quando non ce n’è una di propietà di qualche organizzatore disponibile.

Referenti per le riprese video:
Oleg e Nicola

4. Speaker e Calendario editoriale

La ricerca di speaker non è solo motivata dalla necessità di trovare persone che parlano  al Meetup, ma soprattutto dalla volontà di coinvolgere le persone e far circolare idee e conoscenze e deve partire dal calendario editoriale, in primis.

A partire dall’esperienza degli anni passati, formuleremo un calendario editoriale sulla base delle scelte indicate nel punto 1. Il calendario editoriale servirà come linea guida ma non dovrà essere vincolante, nel senso che sarà modificabile in base alle disponibilità e alle proposte.

La ricerca di speaker avverrà

  • per contatti personali
  • per comunicazione fatta ai Meetup
  • per comunicazioni diffuse sui social

Rimane sempre valido il canale dell’autocandidatura, sia attraverso i meetup, sia attraverso l’invio di proposte via email (magari predisponendo un modulo per la raccolta delle proposte).

Nota (a seguito di una discussione su Slack): è importante dare indicazioni precise (sorta di linee guida) affinché le autocandidature seguano dei criteri di condivisione delle conoscenze e non siano semplici spot pubblicitari,

Referenti per la ricerca speaker e il calendario editoriale (anche se tutti sono coinvolti nel proporre argomenti e coinvolgere speaker):
Gloria, Nicola e Cristiano

5. Date/periodicità

Il primo anno, il Meetup si è tenuto il primo martedì del mese, il secondo anno si cambiò perché si sovrapponeva ad altri eventi e impegni di qualche organizzatore e si scelse il secondo mercoledì del mese. Nel corso della seconda stagione, però si è notato un calo di presenza, dovuto forse anche anche alla scelta del giorno della settimana che è spesso una serata di eventi sportivi e in cui sono organizzati spesso altri eventi, proprio a ToolBox.
Si è valutato, quindi di
→ cambiare il giorno della settimana e spostarci al giovedì, lasciando la periodicità mensile – nei limiti del possibile sempre il secondo giovedì del mese (alternando, come evidenziato nel punto 1 fra Meetup (più o meno) frontali e Contributor Night)

6. Sede

Anche la terza stagione del WordPress Meetup di Torino sarà ospitata da ToolBox, che ha confermato la disponibilità e con cui c’è collaborazione piena.

Referente per la sede:
Laura

7. Sponsor

Oltre al su citato ToolBox, che ci ospita gratuitamente e che è, quindi, sponsor a tutti gli effetti, da settembre dovrebbe tornare anche DNS Hosting con il nuovo Brand: Host.it
→ si verificherà a breve e, nel caso non rinnovassero l’impegno, si cercherà un nuovo sponsor

Referente sponsor:
Laura

8. Formula per il Convivial networking (o che se magna)

Fino a maggio la formula per il momento conviviale e di networking è stata il mangiare la pizza offerta dallo sponsor.
Il pro è che diventa un momento piacevole ed effettivamente conviviale e di chiacchiere/confronti.
Il contro è che forse qualcuno viene solo per mangiare la pizza a gratis e c’è l’aspetto organizzativo logistico che obbliga almeno 1 organizzatore a staccarsi per seguire la consegna e sistemare la cucina (cosa che in almeno 1 o 2 meetup ha creato problemi di gestione della serata, non essendo presenti molti organizzatori).

Sembrano aver funzionato bene le serate con l’invito a ciascuno di contribuire portando qualcosa.

Ipotesi (da verificare in base alla risposta dello sponsor):
ToolBox offre le birre, uno sponsor altro da bere e la pizza al taglio (o qualcosa d’altro) da comprare prima dell’inizio del Meetup. Invitare comunque le persone a condividere qualcosa (es se noi pensiamo al salato, portare qualcosa di dolce).

9. Chi fa cosa

Lead del Meetup, Sede e Sponsor:
Laura

Organizzazione delle serate di contribuzione (Contributor Night):
Francesca

Comunicazione:
Social: Carmen e Ljuba
Piattaforma Meetup: Laura
Sito: Gloria, Nicola
Collaborano: Chiara e Francesca

Riprese video:
Oleg e Nicola

Ricerca speaker e calendario editoriale:
Gloria, Nicola e Cristiano

#meetup, #torino

Chat preliminare WordCamp Torino 2018 – Resoconto e pensieri aggiuntivi – 20/07/2017

Dopo WordCamp Torino 2016 e 2017 è il momento di iniziare a pensare a WordCamp Torino 2018 🎉

Nel canale #wctrn si è tenuta una chat esplorativa il giorno 20 luglio 2017 alle 13 per capire se c’è interesse a organizzare un WordCamp a Torino nel 2018 e da chi.

WordCamp Torino 2017

Siamo partiti dicendo che l’edizione 2017 è stata bellissima, evviva, hip hip hurrah!

WordCamp Torino 2018

Dal momento che ci è piaciuto così tanto WCTRN2017 vorremmo ripetere nel 2018. Abbiamo raccolto parole d’ammmmore dal Piemonte al resto dell’Italia: la volontà c’è, ora si deve pensare alla logistica.

Lead Organiser 2018

Senza un lead non c’è un team, senza un team non c’è un WordCamp. Quindi l’entusiasmo è bellissimo, ma ci va qualcuno che si faccia carico di fare da referente (anche dal punto di vista legale, finanziario e rappresentativo del progetto WordPress.org) e coordinare l’organizzazione: dall’invio della domanda, alla formazione del team al suo coordinamento e infine all’esecuzione dell’evento.

Cristiano Zanca (2017) ha detto di non volersi riproporre come lead nel 2018: preferisce che ci sia alternanza tra i lead di anno in anno, come è capitato a lui dopo che Francesca nel 2016 lo ha convinto a fare il lead per il 2017.
Inoltre essendo impegnato nel coordinamento del Supporto nel forum italiano it.wordpress.org/support e nel team Themereview e in meetup locali crede di avere risorse limitate per ricoprire nuovamente quel ruolo.

Laura Sacco anche ha detto no: al momento si è fatta carico della leadership del Meetup di Torino (oltre al suo impegno in campo internazionale su Polyglots) e quindi è molto impegnata.

Francesca Marano (2016) vorrebbe farlo, ma deve verificare una cosa di lavoro che si sblocca entro ferragosto. Se tutto va come spera (e tutti sono invitati a incrociare le dita) dice sì.

Si sono anche registrati due “Piuttosto che non avere WCTRN2018, mi propongo io” di Gloria Luini e Nicola Paroldo che però deve anche verificare impegni lavorativi.

In linea di massima ci sono almeno tre potenziali candidati quindi la possibilità di un WordCamp a Torino è realistica.

Se qualcun altro vuole farsi avanti come lead, commenti qui o nel canale #wctrn.

Riserve e dubbi sulla posizione di lead organiser

Come ex lead e mentor di diversi WordCamp, capisco perfettamente che chi non ha mai organizzato un WordCamp abbia diversi dubbi e riserve in merito:

  • quanto tempo mi prenderà?
  • cosa devo fare davvero?
  • saprò gestire un team?
  • ecc…

Da un lato vorrei tranquillizzare tutti, ma anche invitarvi a essere diligenti e non prendere la cosa sotto gamba. Ogni lead gestisce il team e la comunicazione come pensa sia giusto: negli ultimi 12 mesi ho lavorato con team di 18 persone e team di 2 co-organiser e nessun altro nel team. Ogni community ha le sue peculiarità e ogni lead la propria personalità. Alcune cose però mi sento di consigliarle, soprattutto con i dati delle mentorship alla mano. Alcuni di questi commenti valgono per tutti, altri soprattutto per WordCamp abbastanza numerosi, come partecipanti e organizzatori (quindi Torino lo è).

  • Il lead deve conoscere la community locale: se è stato a 3-4 Meetup su 2o forse è meglio partecipare come volontario o organizzatore e poi riproporsi l’anno successivo.
  • Il lead deve conoscere l’handbook prima di candidarsi (anche la sezione “Become an Organiser“)
  • Il lead deve avere buone capacità di project management, problem solving e risoluzione dei conflitti: questo è particolarmente vero per un WordCamp da 300 persone con un team di più di sei persone, è meno fondamentale per WordCamp fino a 100-120 persone con un team piccolo (ma comunque da tenere in considerazione).
  • Il lead deve essere libero, come tempo e energie, per il WordCamp: su questo penso che Cristiano confermerà, non si può essere ovunque allo stesso tempo. Entrambi ci siamo occupati parallelamente del Meetup e entrambi abbiamo finito il periodo di organizzazione con la lingua a terra. In questo senso consiglio a chi vuole farsi avanti di fare l’inventario di tutti i fronti sui quali si è impegnati e mollare temporaneamente tutto quello che non è strettamente necessario.
  • Il lead deve avere una conoscenza scolastica dell’inglese o almeno non genarsi a parlarlo anche maldestramente: ci sono chiamate con Central e con il proprio mentor, che nel 99% dei casi è uno straniero. Tutti sono abituati ad avere a che fare con non-native speakers e quindi a parlare lentamente, ripetere, ecc… ma se la conoscenza è zero diventa davvero difficile.
  • Il lead dovrebbe avere una conoscenza base del progetto WordPress.org, dal momento che lo rappresenta ufficialmente.

Esperienze passate

Gloria, Nicola e Chiara hanno espresso il desiderio di fare un hangout per capire cosa vuol dire fare il lead. Io sono un po’ scettica sull’ascoltare i pareri dei lead passati e presenti, perché ognuno affronta la questione in modo diverso e ci sono molte emozioni coinvolte, che non sempre danno un quadro utile per i potenziali futuri organizzatori. Capisco però i dubbi e mi rendo disponibile come mentor di Central. Potrebbe anche essere una buona idea chiedere a qualcuno di Central ben più esperto (Rocio?) di portare avanti la discussione.

Chiara ha anche proposto di intervistare i tre lead organiser italiani che hanno già concluso l’organizzazione di almeno un WordCamp, da pubblicare su Team. Attendiamo le sue domande 😍

Candidature per il team

Abbiamo solo toccato questo argomento per ricordare che è prerogativa del lead formare il team: possono essere candidature spontanee, inviti a partecipare, ecc… Non ci sono regole in merito sulla composizione e il funzionamento del team, se non la questione locale sulla quale nel 2016 e 2017 siamo stati molto negligenti. Su questo tema Central è chiarissima:

This team should consist of 5-10 people from your immediate area who want to promote WordPress and help grow the local community. Out-of-town friends do not belong on your organizing team; though you are free to solicit advice from people anywhere, the actual organizing team should be local.

Prossimi passi

Direi di darci una deadline per vedere se qualche forse e piuttosto si trasforma in  e permettere ad altri di prendere in considerazione la cosa.

15 agosto?

Avanti con i commenti!

#wctrn2018, #wordcamp, #wordcamp-in-italia

Chat dei diversi team

Ciao!
Nel nostro Welcome Box abbiamo scritto che ci sono tre chat settimanali dei team Community, Polyglots e Support. Bugggggggia! Il team Community non si incontra da mesi 🙂 Ma potrebbe rinascere a settembre.

Ora, prima di decidere a che ora fare, sarebbe bello sapere quali e quante sono le chat settimanali che vanno avanti: ad esempio organizzazione di WordCamp, di Meetup, di altri team che non sono nella welcome box ma che magari si incontrano?

Grazie!

#community #wordcamp-in-italia #meta-meetup

Recap Meeting Supporto – 14/07/2017

Presenti: @cristianozanca @wido @ramthas @glorialchemica

User Notes
E’ attivo solo per i moderatori il nuovo sistema di aggiunta note sugli utenti del forum. Questo permetterà ai moderatori del forum di condividere motivazioni che hanno spinto per esempio a bloccare un utente, o per evitare malintesi nel caso in cui in passato si siano verificati degli equivoci.

Using User Notes

Nuova pagina Benvenuto sul Forum
In linea con il forum INT, e nell’ottica di miglioramento dell’accoglienza sul forum, è stata riorganizzata la pagina di Benvenuto sul forum, rendendola più snella e veloce da consultare, con le prime indicazioni per chi desidera ricevere o fornire assistenza.
Il dettaglio delle norme di comportamento sul forum è stato spostato sulla pagina Linee Guida

Domande ricorrenti sul forum
Inizio di confronto su come poter fornire un supporto migliore su argomenti ricorrenti nel forum, ad esempio con la creazione di Sticky Post facilmente consultabili dagli utenti prima di postare la loro domanda.
Ci confronteremo con gli altri forum internazionali per capire quali soluzioni siano adottate nel resto della community e invitiamo tutti coloro che desiderano contribuire alla documentazione di WordPress a iscriversi al canale #docs nella chat INT.

Prossimo meeting 21, Luglio, 2017 ore 1:00PM GMT+1

Resoconto riunione Polyglots ITA del 6 Luglio 2017

Presenti:

@lasacco @allegretta92 @wolly @francgrasso @aliceorru @chiaralovelaces @zetaraffix @d4z_c0nf @mte90

Ordine del giorno:

  1. Comunicazioni: progetto Gutenberg, documentazione internazionale polyglots
  2. Global WordPress Translation Day 3
  3. Discussione termini glossario: brand, navigazione toggle

Sommario

Punto 1

Comunicazioni: progetto Gutenberg, documentazione internazionale polyglots

Call for testing: Gutenberg

Il progetto Gutenberg è sviluppato, al momento, sottoforma di plugin. La comunità è invitata a testarlo e a contribuire allo suo sviluppo. Per chi non lo sapesse ancora Gutenberg sostituirà l’attuale editor di testo di WordPress nel backend.

Comunicazioni: PTE onbording

Skeleton for the locale-based PTE Onboarding process

Dopo il Community Summit (di cui non sono ancora uscite le note ufficiali) e il WordCamp di Parigi, a livello internazionale si è deciso di fornire a tutti i team locali uno schema per il PTE onbording.

Si è deciso di scrivere un post su team per raccogliere nei commenti eventuali suggerimenti, valutazioni e proposte al fine di migliorare lo schema.

Punto 2

Global WordPress Translation Day 3

Il team leader di questa edizione sarà @casiepa

Per chi vuole partecipare ecco il link al  team di Slack dedicato all’evento: https://wptranslationday.slack.com/

Per chi volesse invece organizzare un evento locale ecco il link del file da compilare: https://docs.google.com/spreadsheets/d/1Fecq1StAPn9nDgabGMLdXiqszWkkxP6-5cM5YHXwLPg/edit#gid=1405167471

Punto 3

Discussione termini glossario: brand.

Si è deciso di lasciarlo invariato. Per quanto riguarda la declinazione si è preferita quella al maschile perché oramai maggiormente usata, nonostante la consapevolezza che laddove il termine brand indichi la marca dovrebbe essere declinato al femminile.

Per il termine navigazione toggle si rimanda alla prossima riunione.

#glossario, #polyglots

Salve ho un sito web…

Salve ho un sito web con migliaia di articoli tutti con immagini in evidenza..
dovendo cambiare dominio mi trovo a dover importare tutti gli articoli dal sito origine a quello nuovo …
1) Vado nel sito origine esporto in xml gli articoli
2) Vado nel nuovo sito importo gli xml degli articoli metto la spunta sotto importa immagini spunta sull’utente… mi importa tutti gli articoli MA SENZA LE IMMAGINI IN EVIDENZA!-
?? come è possibile?

tutte e 2 i siti sono 4.8 in italiano aggiornati.

Per scrupolo ho installato ex novo 2 wordpress distinti ho provato ad attivare un’articolo nel primo sito con immagine in evidenza ho esportato l’xml .. importato nell’ altro wordpress ma nulla l’immagine in evidenza non la importa.

qualcuno puo’ dirmi cosa fare? devo gestire e importare migliaia di articoli e pagine