Traduzione dei sondaggi annuali sui Meetup

Si cerca aiuto per tradurre le survey sui Meetup.

Su richiesta del team community, stiamo cercando persone che possano tradurre la versione 2021-2022 del sondaggio annuale per gli organizzatori e i partecipanti ai Meetup.

A questo link potete vedere il resoconto del sondaggio 2020. Poter rispondere al questionario nella propria lingua è importante per poter comunicare la situazione attuale e le opinioni della comunità italiana, pertanto la vostra collaborazione è più che benvenuta!

Metodo di collaborazione per la versione italiana:
1. Inserite nel tracker di traduzione informazioni quali il vostro nome utente di WordPress.org, i file da tradurre, ecc.
2. Compilare la traduzione in modalità suggerimento per i seguenti file, facendo riferimento alle modifiche esistenti.

Per dare un feedback o un suggerimento alla parte tradotta da qualcun altro, si prega di lasciare un commento.

File originali:
Annual Meetup Organizer Survey: 2021-2022
Annual Meetup Program Survey: 2021-2022

La scadenza per la traduzione è mercoledì 29 giugno 2022, alle 23.59 UTC+2. Per qualsiasi dubbio o domanda, chiedete pure nel canale #community-team sullo Slack internazionale.

Grazie mille!

Proposta di discussione dei termini stack, unwrap, viewport

Come emerso da una delle riunioni nel nostro canale Polyglots nello Slack italiano, prendiamo nota della proposta di discussione dei seguenti termini:

  • Stack
  • Unwrap
  • viewport

@lidialab, @piermario
#glossario

[meta-meetup] Resoconto riunione del 8 giugno 2022

La riunione è stata svolta su Google Meet per dare seguito agli intenti emersi nella riunione precedente, ovvero di mantenere vivi confronto e condivisione fra organizzatorз di meetup e rilanciare le community locali post pandemia.

Anche in questa riunione c’è stato un veloce giro di presentazioni.

La riunione parte con la condivisione di alcune considerazioni sulla recente esperienza di WordCamp Europe: in moltз deз presentз c’è forte il desiderio di riuscire ad ospitare WordCamp Europe in Italia nel 2024. Per questo motivo, è necessario far ripartire i meetup locali, cercando di coinvolgere nuove persone, per esempio studentз universitarз: anche appendere un volantino nelle facoltà potrebbe essere utile per pubblicizzare gli incontri locali, oltre alla piattaforma meetup.com, il blog e il rimbalzo sui nostrз canali social (personali, della community locale, il canale Twitter nazionale).

Alcuni meetup sono già ripartiti in presenza, la risposta della community è stata in qualche posto un po’ tiepida (con pochi partecipanti), altrove invece la partecipazione è stata più numerosa: non si tratta di numeri clamorosi, ma rincuoranti.

Abbiamo discusso di alcune attività da proporre per ripartire: è stata proposta l’attività dei post-it contenenti domande da appiccicare sotto le sedie: si preprarano delle domande su WordPress e le si scrivono su alcuni post-it che vengono poi attaccati casualmente sotto le sedie. Ciascunə partecipante legge poi ad alta voce la domanda casuale scritta nel post-it sotto la sua sedia: in questo modo parte il confronto collettivo alla ricerca della soluzione. Lo scopo dell’attività è far comprendere che i meetup non sono incontri destinati solo aglз utentз espertз di WordPress, ma chiunque può partecipare e condividere con glз altrз ciò che sa. Un altro modo per far comprendere che ai meetup non si partecipa solo per (ap)prendere ma anche per dare, è quello di chiedere a chi partecipa di portare qualcosa da mangiare da condividere nel rinfresco post incontro, fosse anche un pacchetto di patatine o una bottiglia d’acqua.

Ci siamo inoltre confrontatз sull’opportunità di fare meetup incrociati con gruppi simili: potrebbe essere l‘occasione per uscire dalla bolla e coinvolgere persone diverse, senza dimenticare che l’obiettivo finale dei WordPress meetup è aumentare la consapevolezza su WordPress, creare relazioni fra utilizzatori e coinvolgere nuovi contibutors.

Si rimanda alla discussione su Slack nel canale #meta-meetup o nei commenti a questo post per l’organizzazione fattiva (cioè chi fa cosa) delle proposte emerse dalla riunione precedente, ovvero:

  • preparare un template per scrivere a tutti i membri dei vari meetup e informarli della “riattivazione” del blog italiano, del ritorno ai meetup in persona (dove possibile) e coinvolgerli nelle attività;
  • usare di più il blog per condividere più proposte e idee, individuando nel breve periodo qualcuno che si occupi di questo e prendere l’abitudine di discutere delle idee proposte sul post stesso e non solo su slack;
  • coinvolgere la comunità nel mandare un mini video in cui ognuno dice cosa sia un meetup di WordPress (così le persone che vengono da ambienti diversi capiscono che anche se non sono “del mestiere” possono farne parte;
  • aprire un account social della comunità italiana di WordPress (si è parlato di Twitter + Instagram) in modo da condividere i video della comunità, gli eventi, i successi della comunità italiana e poterli fare girare tra la comunità internazionale ma anche arrivare a persone esterne.

Partecipanti:
@cristianozanca @deadpool76 @francescodicandia @lasacco @margheweb @lorenzof @farnedi

Se anche tu organizzi meetup di WordPress, o vuoi provare ad organizzarne uno nella tua città, vienici a trovare su Slack nel canale #meta-meetup!

[Polyglots] Resoconto riunione del 26 maggio 2022

Presenti
@lidialab, @deadpool76, @lasacco, @cristianozanca, @piermario

Svolgimento della riunione

Resoconto gruppi di lavoro

Come di consueto, la riunione si è aperta con un aggiornamento sui progetti a cui contribuiscono le volontarie e i volontari del team italiano Polyglots.

È stato dato un riconoscimento a chi ha contributo alla traduzione italiana di WordPress 6.0, appena pubblicato, ed alla versione 13.3 di Gutenberg, resa disponibile il giorno prima della riunione.

La localizzazione dell’interfaccia italiana di Openverse è al 98%.

La traduzione della Directory dei pattern è al 100%.

Learn WordPress localizzato in italiano al 98%.

Questa settimana nessun aggiornamento sul progetto Full Site Editing, dato che con il rilascio di WordPress 6.0 non sono state pubblicate nuove Chiamate per il test.

@peiraisotta ha pubblicato su Slack un aggiornamento sul progresso della localizzazione italiana del workshop Diverse Speaker Training, consultabile sul canale #polyglots.

@lidialab ha inoltre ricordato che sono riprese le attività del progetto di revisione del manuale dei Polyglots italiani, ed ha brevemente illustrato lo scopo della pagina del manuale dedicata alle riunioni Polyglots.

Stato delle Stringhe Learn WordPress

La riunione è quindi proseguita con una discussione informale dello stato delle stringhe mancanti e delle probabili possibilità di collaborazione tra il team internazionale che si occupa di LearnWordPress.org ed il team polyglots italiano.

Successivamente, vista la presenza di @deadpool76 e @cristianozanca, che hanno a lungo lavorato su HelpHub è stata nuovamente discussa, in breve, la possibilità di riprendere a tradurre alcuni documenti di supporto, a partire da quelli basilari sull’editor a blocchi, al momento fermi alla versione precedente (ormai “Classic”) dell’editor di WordPress.

In chiusura, @lasacco, che sarà presente al WordCamp Europe 2022 di Porto, ha chiesto ai presenti suggerimenti su possibili argomenti da esaminare durante il Contributor day.

La prossima riunione si terrà giovedì prossimo alle ore 19:00 nel canale polyglots dell’area di lavoro Slack “Italia WP Community”.

#polyglots, #glossario, #gutenberg, #openverse, #LearnWordPress, #resoconto

Chiamata per il test del programma FSE #14: Raduniamo i recensori di ricette

(post originale di @annezazu)

Questo articolo è la quattordicesima chiamata per il test all’interno del Full Site Editing Outreach Program. Per sapere di più su questo programma sperimentale, dai un’occhiata a queste FAQ, contengono utili dettagli. Per entrare nel vivo, vai su #fse-outreach-experiment in Make Slack per futuri annunci su nuovi test, articoli e molto altro ancora.

Panoramica

Questa chiamata per il test si concentra su degli esperimenti con alcuni blocchi per creare un divertente sito interattivo di ricette con un’esperienza personalizzata per i commenti, in modo da radunare i tuoi recensori di ricette.

Nuovo blocco Citazione

Per i tuoi recensori di ricette preferiti, che contribuiscono con i loro accorgimenti alle tue ricette, esplorerai come aggiungere citazioni dai loro consigli, usando il nuovo blocco citazione. Attualmente, questo è ancora in una fase sperimentale, quindi sbizzarrisciti pure nel segnalare i bug che dovessi riscontrare. Nello specifico, questo nuovo blocco citazione supporta l’uso di blocchi nidificati, il che significa che puoi aggiungere intestazioni, liste ed altro ancora all’interno di una citazione. 

Nuovo blocco Elenco

Preparati per scendere nello specifico – le tue ricette richiedono un sacco di ingredienti con alternative nel caso in cui manchi qualcosa a chi vuole cucinarle. Faremo uso del nuovo blocco elenco per ottenere questo risultato, dato che include una diversa esperienza utente (UX) da esplorare. 

Blocchi Query loop per i commenti

Prendendo spunto da questa specifica chiamata per il test, c’è una marea di nuovi blocchi da esplorare, con cui puoi costruire l’esperienza che desideri per chi commenta, con ancora altro in arrivo, dato che ulteriori funzionalità sono supportate in ogni blocco:

  • Query Loop Commenti: un blocco avanzato che visualizza i commenti agli articoli e consente vari layout e configurazioni.
    • Template dei commenti: contiene i blocchi dei singoli elementi usati per visualizzare un commento, come titolo, data, autore, avatar ed altro ancora.
    • Paginazione dei commenti: visualizza i link prossimo/precedente ai commenti paginati, se questa funzione è stata abilitata nelle impostazioni dei commenti all’interno dell’amministrazione di WordPress.

Ambiente di prova

Di seguito troverai maggiori informazioni per avere la certezza di impostare tutto correttamente, ecco comunque gli aspetti chiave da impostare sul tuo ambiente di prova: 

Istruzioni per il test

Istruzioni per la configurazione: 

  1. Imposta un sito di prova utilizzando la versione più recente di WordPress (5.9+). È importante che questo non sia un sito live o di produzione. 
  2. Installa ed attiva il tema Twenty Twenty-Two andando su Aspetto > Temi.
  3. Installa ed attiva il plugin Gutenberg da Plugin > Aggiungi nuovo. Nel caso fosse già installato, accertati di usare come minimo la versione 13.1 di Gutenberg.
  4. Alla fine di questi passi, dovresti vedere una voce di navigazione dal titolo “Editor (beta)” sotto Aspetto. Se non lo vedi, non stai usando un tema a blocchi ed è necessario che tu cambi tema. 

Istruzioni per il test:

Suggerimento utile: man mano che ti occupi di questo test, potresti trovare la vista elenco molto utile mentre navighi tra il contenuto.

Aggiungi un nuovo articolo con una ricetta

  1. Dalla tua bacheca, vai su Gutenberg > Esperimenti ed attiva sia l’esperimento Citazione che quello Elenco, spuntando il checkbox per ognuno e successivamente salvando (screenshot di quello che dovresti vedere).
  2. Dalla tua bacheca, vai su Articoli > Aggiungi nuovo. 
  3. Intitola il post “Pasta di maggio” e, per il momento, aggiungi una breve frase (“Ti dò il benvenuto alla mia nuova ricetta del mese, nella quale condividerò il piatto che proprio non vedo l’ora di cucinare nel mese che verrà”). Pubblica l’articolo. 
  4. Visualizza l’articolo sul frontend e aggiungi velocemente alcuni commenti all’articolo. Possono essere qualcosa di breve come “Fantastica ricetta” e “Non vedo l’ora di prepararla!”

Crea un template personalizzato per le ricette

  1. Torna all’editor, apri le impostazioni dell’articolo e, sotto Template, seleziona l’opzione “Nuovo”. 
  2. Apparirà un campo nome. Assegna al template qualcosa di relativo alle ricette, come “Template ricette” e premi il pulsante crea. In tal modo si aprirà l’editor del template.
  3. Per iniziare, personalizza il template come preferisci. Ad esempio, puoi aggiungere una parte del template Header che ha lo stesso stile del resto del sito, cambiare la dimensione del font del titolo dell’articolo, o altro ancora. Molto probabilmente vorrai aggiungere una parte template Header ed una Footer a questo punto, utilizzando il metodo che preferisci per aggiungere i blocchi. Ricorda che puoi anche fare una ricerca per i termini “header” e “footer”! 

Personalizza la funzionalità dei commenti

  1. Inserisci il blocco Query loop commenti dove ritieni sia necessario. Facendo questo, vari blocchi-figli saranno inseriti. Questa è una di quelle occasioni in cui la Vista elenco può aiutarti ad avere un’idea di tutto ciò che è presente. 
  2. Esplora le impostazioni disponibili per ogni blocco ed inizia a personalizzare. Puoi quindi aggiungere o eliminare blocchi aggiuntivi nominati in precedenza sotto “Blocchi Query loop per i commenti, aggiungere colori personalizzati, cambiare la dimensione del font, ecc. Puoi anche racchiudere il Query loop per i commenti all’interno di un blocco gruppo in modo da aggiungere bordi personalizzati. Ecco uno screenshot come ispirazione che mostra ciò che è possibile fare se hai tempo.
  3. Man mano che prosegui, salva le modifiche e visualizza i tuoi articoli per vedere dal vivo sul tuo sito ciò che stai creando. Fai del tuo meglio per rendere l’area dei commenti un posto invitante e coinvolgente per i recensoridelle tue ricette. 

Scrivi la tua ricetta con blocchi Citazione ed Elenco

  1. Una volta che hai finito, salva le modifiche al tuo template e premi “indietro” per tornare all’articolo stesso. 
  2. Aggiungi un blocco elenco ed inizia ad elencare gli ingredienti (pasta, formaggio, pepe, latte, sale, ecc.). Ecco una ricetta da cui puoi trarre gli ingredienti nel caso avessi necessità di un po’ di ispirazione… come capita a me. Nota come sia possibile premere invio per aggiungere nuove voci all’elenco, e come puoi usare il pulsante + per inserire voci nidificate.
  3. Aggiungi alcuni ingredienti, poi aggiungi il pulsante di inserimento per le voci nidificate per aggiungere alcune alternative. Ad esempio, puoi elencare vari tipi di formaggio (pecorino, parmigiano, formaggio di capra). Punta a creare qualcosa simile a questo screenshot
  4. Aggiungi un altro blocco elenco e passa ai numeri nella barra degli strumenti per elencare i passi necessari per cucinare la ricetta. Questi possono essere semplici: Fai bollire l’acqua, aggiungi il sale, butta la pasta, cucina per dieci minuti, aggiungi il formaggio ed assaggia. Prova ad aggiungere ancora una volta delle voci nidificate. Ad esempio, puoi elencare diversi tempi di cottura a seconda del tipo di pasta utilizzata, o del punto di cottura preferito da chi sta cucinando.
  5. Dopo aver elencato gli ingredienti ed i passi per la preparazione, aggiungi un blocco intestazione a cui assegnare il titolo “Spunti utili per la ricetta”.
  6. Aggiungi un blocco citazione e crea una veloce citazione presa dal punto di vista di chi legge il sito e potrebbe avere degli accorgimenti da offrire. Assicurati di includere alcuni diversi blocchi come ad esempio un altro blocco elenco, titoli, ecc. Ecco lo screenshot di un esempio
  7. Crea alcune citazioni se hai tempo e voglia. 
  8. Aggiorna l’articolo per apportare le ulteriori modifiche che preferisci all’articolo o al template stesso della ricetta. 

Cucina un po’ di pasta per te e datti una bella pacca sulla spalla. Grazie per aver contributo al test! Ricorda di lasciare un commento di seguito riguardo la tua esperienza.

Cosa notare:

Se ti va, ricorda di condividere uno screenshot di quello che hai creato!

  • L’esperienza si è bloccata in qualche punto?
  • L’esperienza di salvataggio ha funzionato correttamente?
  • Cosa hai trovato particolarmente confuso o frustrante riguardo l’esperienza?
  • Cosa ti è piaciuto o hai apprezzato in modo particolare riguardo l’esperienza?
  • Cosa avrebbe reso questa esperienza più facile?
  • Credi che quanto hai creato nell’Editor del sito corrisponda a quello che vedi sulla tua homepage?
  • Ha funzionato usando solo la tastiera?
  • Ha funzionato usando uno screen reader?

Lascia il tuo feedback entro il 18 maggio 2022

Se vuoi, puoi rivedere la registrazione dello spazio di apprendimento sociale per questa chiamata per il test, tenuto lo scorso 2 maggio.

#fse-outreach-program, #fse-testing-call

[Polyglots] Resoconto riunione del 28 aprile 2022

Presenti

@paroleinlinea, @lasacco, @darkavenger, @deadpool76, @wocmultimedia, @piermario

Svolgimento della riunione

Resoconto gruppi di lavoro

La riunione è stata aperta con una panoramica sul progresso dei vari progetti di cui si occupano i Polyglots italiani: La versione 13.1 del plugin Gutenberg, appena pubblicata, risulta tradotta al 100%.

La localizzazione dell’interfaccia italiana di Openverse è al 99%.La traduzione della Directory dei pattern è al 97%.

Learn WordPress localizzato in italiano al 97%.

Cristina @Parole in Linea ha fornito un breve aggiornamento sulla TOP400 dei temi WordPress. Non ci sono ulteriori progressi per questa settimana, tuttavia ha invitato chi volesse contribuire ad avviare la traduzione dei temi attualmente fermi allo 0%.

Poco prima della riunione settimanale, @peiraisotta ha pubblicato su Slack un aggiornamento sul workshop Diverse Speaker Training, consultabile sul canale #polyglots.

Per il progetto Full Site Editing, è stata segnalata la pubblicazione della chiamata per il test #14, disponibile in inglese ed attualmente in fase di traduzione in italiano.

Discussione Stringhe Learn WordPress:

La discussione è ripresa con un aggiornamento sulla situazione delle votazioni in corso relativamente alle traduzioni delle stringhe mancanti.

Per la stringa Audience, le stringhe attualmente più votate sono: 

  • Destinatari (5 voti)
  • Pubblico (2 voti)

Per la stringa Social Learning Space, la situazione è rimasta invariata rispetto alla riunione precedente, con queste stringhe più votate:

  • Area di apprendimento comune (3 voti)
  • Impariamo insieme (4 voti)
  • Area di apprendimento sociale (3 voti)

In attesa di altri voti, proposte o spunti di discussione riguardo le traduzioni proposte, la decisione finale su queste stringhe viene quindi rimandata alle prossime riunioni.

La riunione successiva si terrà il 5 maggio alle ore 19:00 nel canale polyglots dell’area di lavoro Slack “Italia WP Community”.

#polyglots, #glossario, #gutenberg, #openverse, #LearnWordPress, #resoconto

Ciao a tutti,

vorrei proporre la revisione della traduzione della parola Flag/Flags quando ha il significato di marcare o segnalare un qualcosa per mettere in evidenza un errore, un determinato comportamento o una circostanza. Praticamente quando per esempio si scrive un commento non rientrante nelle norme della community all’account viene aggiunto un flag. Nelle altre lingue che traduco (Francese e Spagnolo) Flag/Flags viene tradotto come Bandiera (Drapeau/Bandera) a me sembrerebbe corretto che noi potessimo tradurre Flag o Flags come segnalazione quando non è inteso come bandiera bensì appunto come marcatore o segnalazione. Io l’ho tradotto come segnalazione nel mio caso.
Grazie per l’attenzione prestatami.
Buon lavoro
Angelo Giammarresi

#glossario

Ciao a tutti,

vorrei proporre la revisione della traduzione del termine Hover che mi sembra poco pertinente lasciarla invariata perché si fatica a tradurla sensatamente in italiano in quanto Hoover è uno stato e non un elemento. Pertanto ad esempio in una frase tipo Hover border color che senso ha tradurla Colore del bordo hover? A mio semplicissimo parere si potrebbe tradurre Hover come Sorvolo e quindi la frase sopra diventerebbe tipo Colore del bordo per il sorvolo o Colore del bordo nel sorvolare.
Grazie per l’attenzione e buon lavoro a tutti
Angelo Giammarresi

#glossario

Chiamata per il test del programma FSE #13: Creiamo un template autore

(post originale di @annezazu) | link

Questo articolo è la tredicesima chiamata per il test (13, numero fortunato!) all’interno del Full Site Editing Outreach Program. Per sapere di più su questo programma sperimentale, dai un’occhiata a queste FAQ, contengono utili dettagli. Per entrare nel vivo, vai su #fse-outreach-experiment in Make Slack per futuri annunci su nuovi test, articoli e molto altro ancora.

Panoramica

Anticipando l’arrivo della versione 6.0 di WordPress, nuove funzionalità ed opzioni stanno venendo aggiunte per espandere ulteriormente le robuste basi della versione 5.9. Il risultato è questo test, che ti guiderà attraverso la creazione di un template per le pagine autore, la procedura per bloccare i blocchi per impedire che vengano rimossi o spostati, nuove opzioni di design, un nuovo blocco Nessun risultato, ed altro ancora. Per farla breve, questo è stato il test più divertente tra quelli scritti per il Full Site Editing Outreach Program

Ancora più opzioni per i template

Per mettere le cose in prospettiva, la versione 5.9 ha segnato il lancio dell’Editor del sito, all’interno del quale si poteva creare solo un numero limitato di template primari aggiuntivi. In anticipo sulla versione 6.0, le opzioni ora sono molto più aperte con l’abilità di aggiungere anche: Autore, Categoria, Data, Tag, Tassonomia. Restate sintonizzati per vedere l’arrivo di nuove opzioni in futuro! Questo test si concentrerà sulla creazione del template Autore.

Abilità di bloccare direttamente i blocchi

In modo simile, anche se l’API per la funzionalità di blocco dei blocchi è stata rilasciata nella versione 5.9, finora non esisteva ancora un’interfaccia dedicata. Ciò che esploreremo in questo test a proposito dell’abilità di bloccare, spostare o rimuovere un blocco è solo un inizio, con altro lavoro in programma per ulteriori permessi, ad esempio la possibilità di disabilitare l’abilità di bloccare/sbloccare globalmente o in base al ruolo dell’utente. Avere un modo facile e veloce per impedire cambiamenti indesiderati è un grande passo, sia che si tratti di trasferire un lavoro nelle mani di un cliente, o di ridurre l’eventualità di tuoi stessi errori.

Personalizzare il modo di presentare nessun risultato

Il blocco Query Loop sta diventando ancora più potente con l’aggiunta del blocco Nessun risultato, che permette di personalizzare ciò che viene visualizzato quando non ci sono corrispondenze per la ricerca effettuata. Questo significa che è possibile avere un elegante design per visualizzare del contenuto così come per guidare gli utenti quando nessun contenuto è disponibile. Come ispirazione, ecco cosa ho creato sul mio sito di test mentre scrivevo questo: 

Nessun risultato

Schermata con esempio di nessun risultato per la ricerca effettuata

Risultati

Schermata con esempio di un elenco di risultati per la ricerca effettuata

Ulteriori strumenti di design

Infine, con ogni nuova versione, un numero sempre crescente di strumenti di design e controlli di dimensione stanno venendo aggiunti per consentirti di personalizzare le cose in base ai tuoi gusti (o lasciarle così come sono). Non trascurare questa come parte del test, specialmente quando arrivi al punto in cui dovrai dare uno stile a quello che hai creato.

Ambiente di prova

Di seguito troverai maggiori informazioni per avere la certezza di impostare tutto correttamente, ecco comunque gli aspetti chiave da impostare sul tuo ambiente di prova: 

Istruzioni per il test

Istruzioni per la configurazione: 

  1. Imposta un sito di prova utilizzando la versione più recente di WordPress (5.9.1). È importante che questo non sia un sito live o di produzione. 
  2. Installa ed attiva il tema Twenty Twenty-Two andando su Aspetto > Temi. Se scegli di utilizzare un diverso tema a blocchi, installalo ed attivalo andando su Aspetto > Temi > Aggiungi nuovo, cercandone uno che abbia Full Site Editing tra le caratteristiche elencate. 
  3. Crea almeno due articoli con titoli diversi.
  4. Crea un nuovo utente sul tuo sito andando su Utenti > Aggiungi nuovo. Imposta il Ruolo almeno a livello “Autore”. Ecco le istruzioni da seguire.
  5. Installa ed attiva il plugin Gutenberg da Plugin > Aggiungi nuovo. Nel caso fosse già installato, accertati di usare come minimo la versione 12.9 di Gutenberg.
  6. Alla fine di questi passi, dovresti vedere una voce di navigazione dal titolo “Editor (beta)” sotto Aspetto. Se non lo vedi, non stai usando un tema a blocchi e serve che tu cambi tema. 

Istruzioni per il tema:

Suggerimento utile: man mano che ti occupi di questo test, potresti trovare la vista elenco molto utile mentre navighi tra il contenuto.

Queste istruzioni sono volutamente generiche per aiutarti a rendere davvero tuo l’Header che creerai, trovare più punti di attrito, così come nel caso stessi utilizzando un diverso tema a blocchi. In generale, dovresti esplorare alcune cose con questo test, perciò se i passi non si allineano con quello che vedi, passa al tema Twenty Twenty-Two per rendere le cose più semplici nel caso non lo stessi già usando, oppure accertati di coprire ognuna delle funzioni elencate nella sezione Panoramica. 

Crea un template autore

  1. Naviga su Aspetto > Editor (beta). Questo aprirà automaticamente l’editor del sito sul template che fa funzionare la homepage. 
  2. Una volta lì, apri il menu W menu (se hai impostato un’icona per il sito vedrai invece quella) > Template. Questo aprirà l’elenco dei template.
  3. Scegli “Aggiungi nuovo” > Seleziona “Autore”. Questo aprirà un nuovo template vuoto che mostra gli articoli più recenti di un singolo autore. 

Aggiungi la tua struttura

  1. In base ai tuoi gusti, aggiungi qualunque parte del template Header o Footer tu voglia. Puoi fare questa operazione facendo direttamente una ricerca per  “Header” o “Footer” o aggiungendo il blocco parte del template e selezionando quella che preferisci. 
  2. Tra le parti del template, aggiungi un blocco Gruppo. All’interno del blocco gruppo, aggiungi un blocco Colonna impostato su 70/30. 
  3. Nella colonna più grande, aggiungi un blocco Query Loop e seleziona le opzioni che preferisci.
  4. Mentre selezioni il blocco Query Loop, apri la barra laterale con le impostazioni del blocco ed accertati che l’opzione “Eredita query dal template” sia stata selezionata. 
  5. Mentre hai ancora il focus sul blocco Query Loop (a questo punto potrebbe tornarti utile la Vista elenco), utilizza il pannello di inserimento veloce per aggiungere un blocco Nessun risultato. Ecco un breve video nel caso dovessi impantanarti su questo punto. 

Personalizza il blocco Nessun risultato

  1. Personalizza il blocco Nessun risultato in base alle tue preferenze. Questo blocco visualizzerà del contenuto quando non viene trovato nessun risultato. Puoi aggiungere qualcosa tipo “Torna a trovarci per futuri contenuti di questo ottimo autore che siamo felici di avere a bordo” e/o inserire il pattern “Invito all’iscrizione” per invogliare chi ti visita ad iscriversi per ricevere aggiornamenti sul tuo sito. 
  2. Una volta fatto, seleziona l’intero blocco Nessun risultato > Apri il menu con i tre puntini > Seleziona “Blocca” > Spunta “Impedisci rimozione”. Questo impedirà a chi sta aggiornando il sito di rimuovere questo elemento senza prima sbloccarlo, dato che la funzione di questo blocco potrebbe non essere inizialmente ovvia.

Assegna uno stile al resto

  1. A questo punto, seleziona la colonna più piccola e aggiungi quello che preferisci come barra laterale. Ad esempio, puoi aggiungere il blocco articoli più recenti per mostrare tutti gli articoli sul sito indifferentemente dagli autori oppure aggiungere delle icone social. 
  2. Seleziona tutto il blocco Gruppo che hai originariamente aggiunto ed apri la barra laterale con le impostazioni del blocco. Esplora alcune delle nuove opzioni di stile come ad esempio il controllo dei bordi, la spaziatura interna, i controlli dei colori ed altro ancora. 
  3. Fai la stessa cosa con qualsiasi altro blocco tu voglia prima di selezionare l’opzione per Salvare. Ad esempio, puoi cambiare l’aspetto e dimensione dei font, colori ed altro ancora. 

Blocca e visualizza

  1. In base a quello che ritieni giusto, blocca anche qualsiasi blocco tu voglia per impedire la rimozione o lo spostamento. Ad esempio, potresti bloccare le parti del template Header e Footer per fare in modo che non vengano spostate.
  2. Una volta fatto, visualizza la pagina autore dell’account con cui hai effettuato il collegamento per vedere gli articoli mostrati e guarda la pagina autore dell’account che hai creato, che al momento non ha ancora alcun articolo. Puoi trovare la pagina autore andando su urldeltuosito.com/author/[nome utente]. Ecco gli esempi del mio sito di prova: autore con articoli, autore senza articoli.

Cosa notare:

Se ti va, ricorda di condividere uno screenshot di quello che hai creato!

  • L’esperienza si è bloccata in qualche punto?
  • L’esperienza di salvataggio ha funzionato correttamente?
  • Hai trovato delle funzionalità mancanti durante la creazione dell’Header?
  • Cosa hai trovato particolarmente confuso o frustrante riguardo l’esperienza?
  • Cosa ti è piaciuto o hai apprezzato in modo particolare riguardo l’esperienza?
  • Cosa avrebbe reso questa esperienza più facile ed intuitiva?
  • Credi che quanto hai creato nell’Editor del sito corrisponda a quello che vedi sulla tua homepage?
  • Ha funzionato usando solo la tastiera?
  • Ha funzionato usando uno screen reader?

Lascia il tuo feedback entro il 21 aprile 2022

#fse-outreach-program, #fse-testing-call

[Supporto] Resoconto riunione del 5 aprile 2022

Presenti:
@ramthas, @glorialchemica, @cristianozanca, @deadpool76, @piermario, @peiraisotta

Dopo un periodo di pausa, ricominciano le chat del martedì del Supporto italiano WordPress! Questi incontri avvengono nel canale #forum dello Slack italiano, hanno una cadenza bisettimanale e sono aperti a tutti. In queste riunione parliamo di tutto quello che riguarda il Supporto, analizziamo l’andamento dei progetti in corso e ci confrontiamo con nuove idee.

L’ordine del giorno della riunione di ieri era:

  • WordPress 5.9.2 bug riscontrati?
  • Documentazione HelpHub: punto della situazione
  • Situazione forum italiano
  • Varie ed eventuali

WordPress 5.9.2 bug riscontrati? Nessun bug riscontrato
Documentazione HelpHub: punto della situazione
Lo scopo di questo progetto è la creazione di una nuova documentazione WordPress, che negli anni passati è stata nel Codex. Per mancanza di tempo si era affievolita la partecipazione del team italiano, inizialmente sotto la guida di @cristianozanca e @deadpool76, adesso vorremmo vedere se riusciamo a rimetterlo in piedi. A questo fine, abbiamo bisogno di costruire un team dedicato, idealmente un cross-team supporto-polyglots composto da:

  • Una persona che si offra per coordinare il team italiano e che partecipi e segua le chat del team internazionale
  • Una persona che faccia il controllo della documentazione e possa indicare le priorità, cosa tradurre, cosa mantenere e cosa aggiornare (Screenshot, novità, ecc) [questa persona potrebbe essere la stessa del punto precedente]
  • Un paio di Polyglots per le traduzioni
  • Un paio di persone del supporto

La situazione del Forum italiano è positiva: molte risposte ai topic, buona atmosfera cordiale e collaborativa!
Niente da dichiarare per Varie ed eventuali.

La prossima riunione si terrà martedì 19 aprile alle ore 19:00. Ogni riunione viene facilitata da una persona diversa, vuoi essere tu a introdurre la prossima chat? Faccelo sapere su Slack sul canale #forum, abbiamo bisogno di te!

#supporto, #support, #resoconto, #helphub